MEGHAN É DIVENTATA MAMMA DI UN MASCHIETTO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La notizia del travaglio è arrivata stamattina. Il cavalletto con l'annuncio ufficiale della nascita da pochi minuti (alle 16,45 ora locale) è stato posizionato nel piazzale di Buckingham Palace

ph. CHRIS JACKSON/GETTY IMAGES

di Colin Antony Groves

Meghan è diventata mamma di un maschietto di 3 chili e 26 grammi stamattina alle 5,26 (ora locale), a renderlo noto con un annuncio ufficiale Buckingham Palace. Settimo nella linea di successione al trono britannico e ottavo pronipote della regina Elisabetta, il baby Royal è finalmente nato, ma non con un parto naturale a casa, nel principesco Frogmore Cottage a Windsor, dove lei e Harry si sono trasferiti quasi due mesi fa e Meghan avrebbe voluto partorire, ma in un ospedale privato di Londra, tra i nomi più probabili c’è quello del Portland Hospital.

“La duchessa è entrata in travaglio nelle prime ore di questa mattina e un annuncio sarà presto pubblicato “, si leggeva nella dichiarazione di Buckingham Palace.

Il principe Harry intervistato dai giornalisti circa un’ora fa ha dichiarato di essere felicissimo: «Sto vivendo l’esperienza più entusiasmante della mia vita. Mamma e bimbo stanno benissimo e sono entrambi entusiasti».

Alle 16,45 (ora locale) come da tradizione, la posa del cavalletto nel piazzale di Buckingham Palace con l’annuncio della nascita. Benvenuto royal baby.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

What-u.com

Mi chiamo Patrizia Vassallo, sono il direttore di What-u, scrivo da sempre, da quando alle elementari ho iniziato a fare il mio primo giornalino scolastico e sono una giornalista professionista dal 1993 (iscritta all'Albo dei Giornalisti Professionisti della Lombardia). Ho lavorato per alcuni quotidiani, (Il Secolo XIX, Il Mercantile, The Daily Mirror, Le Monde), e poi per molti magazine italiani e alcuni stranieri, The Face, Gente, Onda Tv, Gente Viaggi, Gioia, Gente Money, Il Nostro Budget, Eva Tremila, Marie Claire), sono spesso stata in giro per il mondo... Ora, da poco più di un anno, sono il direttore di What-u! Scrivere per me non è una professione, ma una passione da condividere con i lettori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!