Da sinistra, Rashida Tlaib, Ilhan Omar, Alexandria Ocasio-Cortez e Ayanna Pressley, le deputate della sinistra radicale che Trump nei tweets di domenica scorsa, come elementi di rottura del sistema democratico, di origine straniera, invitandole a tornare nei loro paesi d’origine. Forse qualcuno avrebbe dovuto ricordare a Trump che 3 delle 4 sono comunque nate negli Stati Uniti (AP Photo)
Il presidente americano Donald Trump (ph. AP)

La Camera americana a maggioranza democratica approva la risoluzione che condanna i commenti razzisti del presidente americano Donald Trump contro le deputate progressiste appartenenti a minoranze. Il via libera è arrivato al termine di una seduta convulsa, durante la quale la presidente della Camera Nancy Pelosi è stata ripresa dai colleghi per aver violato le regole vigenti, che vietano di definire il presidente razzista o dire dichiarare razzisti i suoi commenti. La risoluzione è stata approvata con 240 voti a favore e 187 contrari. Ai democratici compatti che hanno votato a favore si sono uniti quattro repubblicani e un indipendente.   


        
Translate »
error: Content is protected !!