[gtranslate] ARRIVA DORIAN ALLERTA NELLE FLORIDA KEYS E NEL SUD DELLA GEORGIA - WHAT-U

di Matt Spencer

La Florida si prepara all’arrivo di Dorian, che potrebbe toccare terra come uragano di categoria 4, il più forte in assoluto dopo Andrew che nel 1992, spezzò l’imponente ponte che collega Miami a Key West. Mentre la benzina inizia a scarseggiare e i supermercati sono stati presi d’assalto, si registrano anche lunghe code agli aeroporti. Nove università sono state chiuse almeno fino a martedì prossimo. Possibili danni non solo per i residenti, ma anche per il presidente Donald Trump che proprio nella zona che si presume possa essere più colpita, ha alcune proprietà. Oltre a Mar-a-Lago e al resort Doral, a rischio sono: le Trump Towers e la Trump Grande di Sunny Isles Beach, i golf club di Jupiter e West Palm beach, il Trump Hollywood di Hollywood Beach e due residenze private a West Palm Beach. La Florida e la Georgia ha già dichiarato lo stato di emergenza e in previsione dell’arrivo di Dorian sulla costa orientale degli Stati Uniti, il governatore della Florida Ron DeSantis ha dichiarato lo stato di emergenza, così da avere la possibilità di ricevere più carburante e chiamare la Guardia Nazionale. Il governatore repubblicano della Georgia Brian Kemp ha firmato un ordine
esecutivo che libera risorse statali per la risposta alle emergenze per 12 contee più vicine alla costa dello stato. Il National Hurricane Center ha dichiarato che è previsto che la tempesta di categoria 2 si rafforzi fino a raggiungere una categoria 4 potenzialmente catastrofica, con venti a oltre 200 chilometri orari. La previsione è che la tempesta colpisca gli
Stati Uniti al più tardi lunedì, tra le Florida Keys e il sud della Georgia.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY