•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attività sportive, culturali e di divertimento, pubblicità, abbigliamento, ristorazione e prodotti alimentari: sono questi i principali settori di appartenenza delle 39.509 domande di marchi depositate in Italia nei primi otto mesi del 2019, +7,8% rispetto a cinque anni fa. Di queste 11.140 pari al 28% è depositato in Lombardia e oltre un quinto (22,7%) nella sola Milano, 8.986, con una crescita del 7%. Lombardia prima regione per depositi, seguita a grande distanza da Lazio (5.659), Emilia-Romagna e Piemonte con oltre 6 mila su 40 mila in Italia. Quarta la Campania in crescita del 43,8% in cinque anni. Milano guida la classifica delle province. Vengono poi Roma con 5.055, Torino con 2.697, Napoli con 1.959 cresce del 51,2% in cinque anni, Bologna con 1.218 e Firenze con 1.197. Tra le prime 20 anche le lombarde: Brescia con 507 (+12,2%), Bergamo con 410 (+25%), Monza Brianza con 385 (+33,7%).

Questo è quanto emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Ministero dello Sviluppo Economico – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, relativa ai primi otto mesi del 2019.

Oggi il primo dei tre incontri sulla “Lotta alla contraffazione on-line sui marchi e su come tutelarsi”, organizzati dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Negli ultimi anni il fenomeno della contraffazione online è cresciuto in modo significativo a seguito soprattutto della propensione dei consumatori a fare acquisti in rete e a causa della proliferazione dei canali di vendita che ha coinvolto anche i social media. È questo il tema dell’incontro di oggi dove si è parlato delle possibili strategie che le aziende possono attuare per difendere i propri marchi, individuando in tempi brevi le violazioni e adottando le opportune tutele legali. Il convegno fa parte di un ciclo di tre incontri dedicati al tema della contraffazione, con l’intento di garantire una corretta informazione e l’apprendimento delle forme di tutela più efficaci in ogni settore. Il secondo convegno si terrà nella sede di Lodi, il 28 ottobre e tratterà del “Settore agroalimentare: contraffazione del Made in Italy”. Il terzo nella sede di Monza il 20 novembre sulla “Contraffazione di un modello e disegno registrato: come tutelarsi”.

Ha dichiarato Luca Bertoni, consigliere della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e presidente del Comitato Provinciale per la lotta alla contraffazione: “Dedichiamo un ciclo di appuntamenti al tema della lotta alla contraffazione dei marchi e alle strategie che le imprese possono attuare per difendersi da tale fenomeno. Siamo inoltre impegnati con il Comitato di Milano in un’attività di monitoraggio e prevenzione degli illeciti oltre che di informazione e supporto. Si tratta infatti di contrastare reati che generano un impatto profondamente negativo sul tessuto economico e sociale, sia locale che nazionale, in termini di perdita di fatturato, di gettito fiscale, di mancata occupazione e di reimpiego di risorse di provenienza illecita, a danno del mercato sano e competitivo, con gravi ripercussioni sulla sicurezza dei lavoratori e dei consumatori”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!