•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Debby Ripa

Meghan Markle e il Principe Harry il 9 marzo hanno onorato il loro ultimo impegno reale prima della Megxit, che entrerà in vigore il prossimo 31 marzo. Una celebrazione solenne per il Regno Unito, una messa per il Commonwealth Day, che nasce per celebrare tutti i popoli riuniti nell’organizzazione istituita dal Regno Unito. Per il progetto di quest’anno è stato scelto un nome emblematico, “Offrire un futuro comune“ e la Duchessa per l’occasione ha scelto un abito verde smeraldo, sui social c’era chi continuava a scrivere verde speranza, di Emilia Wickstead, ironizzando sul fatto che tra lei e il resto della Royal Family potesse palesarsi quel minimo di empatia che sembrava esserci appena un anno fa. Ma così non è stato. All’evento, erano presenti la Regina Elisabetta II, il Principe Carlo, Camilla, il Principe Edoardo con la moglie Sophie e ovviamente Kate Middleton e il Principe William, che si sono scambiati solo timidi sorrisi con la coppia oramai canadese, e nulla più. E non certo per i timori da Coronavirus. Ai più attenti non è sfuggito nemmeno un altro particolare che dava lustro all’outfit della quasi ex duchessa:  la Demi bag, in raso (la versione “più giovane” e più piccola della borsa Nina, realizzata in onore della cantante Nina Simone) realizzata dalla stilista Gabriela Hearst, un nome che si sta facendo sempre più notare nel mondo della moda, non tanto per la parentela con il mega editore americano Hearst, ma per la sua bravura, intuizione per avere messo al centro del suo brand l’etica eco-friendly.

Come (ancora) reale, la Markle è stato criticata per tutto, per il colore del vestito, per lo smalto. Ma Meghan, che nel frattempo grazie anche al cambio-vita, molto più all’aria aperta e alle sue lunghe camminate con Archie nel marsupio nei parchi canadesi, è riuscita a riconquistare il suo peso forma, è apparsa molto più sicura di sé ed entusiasta anche del fatto che dal 1 aprile potrà vestirsi davvero come vorrà.

Per la sera, in occasione del Mountbatten Music Festival a Londra invece Meghan ha optato per un abito formale lungo fino al pavimento di colore rosso. Lo stesso colore che la cognata Kate ha scelto per il suo outfit per la messa del Commonwealth Day. Anche in questo caso in barba alle critiche… Chapeau!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!