•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Beppevi

Il Viminale ha detto sì e quindi si ricomincia. Il calcio impone la sua forza, nel giorno in cui il Covid-19 dà l’ennesima tregua. Il segno meno su contagiati e guariti (e quelli in terapia intensiva scesi a 1501) hanno spinto le istituzioni a dare fiducia al mondo pallonaro. E’ andato a buon fine l’incontro tra il Governo e la Federcalcio, tanto che dalla sede del Ministero degli Interni è partito il comunicato in cui “È consentita, anche agli atleti e non, di discipline non individuali, come a ogni cittadino, l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento”. Comunicato che vale fino al 17 maggio, dopo di che ci sarà un altro confronto, per avviare la fase successiva.

Questa decisione fa il paio con quelle prese già da Campania, Emilia Romagna, Lazio e Sardegna che avevano dato l’ok alla ripresa delle sedute individuale da sostenere nelle stesse strutture del club. Per non innescare una sorte di Santabarbara, il Ministro delle politiche giovanili e dello sport, Vincenzo Spadafora, ha dato un parere positivo anche per le altre realtà dislocate nel resto del Paese.

La prima squadra che si ritroverà sarà il Sassuolo che ha già comunicato la ripresa degli allenamenti, secondo le norme vigenti. Al momento dovrebbe accodarsi alla squadra allenata da Roberto De Zerbi, anche il Lecce, mentre Inter (ad Appiano Gentile), Juventus (alla Continassa), Cagliari (ad Assemini) e Bologna (al centro “Galli”) si ritroveranno martedì. Il Parma ha comunicato che “dalla prossima settimana gli atleti potranno avvalersi del centro sportivo”, in attesa del protocollo interno sanitario da trasmettere alla Regione. La Lazio si metterà in moto a Formello nella giornata di mercoledì, mentre i giocatori della Roma si metteranno a disposizione il 7 per visite mediche e allenamenti individuali,come del resto tutte le altre squadre. Per quanto riguarda Brescia e Verona non si sono pronunciate ancora sulla ripresa, mentre la SPAL ha fatto sapere che è in attesa del protocollo sanitario. Il Milan ha fatto sapere che la data sarà comunicata dopo aver eseguito una serie di test completi a tutti i giocatori e allo staff tecnico, poi sarà programmata la ripresa degli allenamenti con sedute individuali. Si presume che gli allenamenti cominceranno nel fine settimana.In ogni caso la situazione è in continua evoluzione e domani si avrà il programma completo di tutte le squadre.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!