•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Colin Anthony Groves

Ora non solo Derek Chauvin è nei guai per avere premuto il suo ginocchio sul collo di George Floyd per 8 minuti e 46 secondi, provocando poi la sua morte, ma anche gli altri tre agenti, Thomas Lane, JA Kueng e Tou Thao presenti in quel momento e che nulla hanno fatto per porre fine a quel gesto efferato, da oggi sono in stato di fermo. Chauvin che è stato originariamente accusato di omicidio volontario ora rischia che il suo capo di imputazione diventi quello di omicidio preterintenzionale che per lui significherebbe restare dietro le sbarre almeno per 40 anni.  Le accuse arrivano dopo una settimana di indignazione globale e disordini civili in tutta l’America durante la quale milioni hanno chiesto che gli ufficiali fossero assicurati alla giustizia. 

Il procuratore generale del Minnesota, Keith Ellison

Il procuratore generale del Minnesota, Keith Ellison, ha dichiarato mercoledì pomeriggio durante una conferenza stampa: “Credo fermamente che questi sviluppi siano nell’interesse della giustizia per il signor Floyd, la sua famiglia, questa comunità e questo stato”. Ellison ha poi ringraziato il pubblico per avergli concesso il tempo di presentare le accuse. “Ho chiesto del tempo per rivedere tutte le prove. L’indagine è attualmente in corso. Assieme, un team di grande esperienza, abbiamo esaminato le prove e abbiamo qualcosa da annunciare oggi. Grazie per la pazienza delle persone che mi hanno mostrato durante il nostro lavoro”, ​​ha detto. “Stiamo investigando il più rapidamente possibile e nel modo più approfondito possibile. Ogni singolo anello nella catena del pubblico ministero deve essere forte”. Ellison ha anche aggiunto che le accuse proposte non dovrebbero porre fine all’indignazione globale per l’ingiustizia causata dalla morte di Floyd. “Le dimostrazioni e le proteste sono drammatiche e necessarie, ma la costruzione di istituzioni giuste è più lenta. Dobbiamo iniziare quel lavoro ora “, ha detto.  

Il presidente Trump è stato ampiamente criticato per sollecitato su Twitter i governatori a utilizzare i militari e ad assumere una posizione quanto più dura possibile. 

Trump ha avvertito su Twitter che "quando inizia il saccheggio, iniziano le riprese"

Trump è stato particolarmente critico nei confronti di New York City, che secondo lui era ‘totalmente fuori controllo. Mercoledì Cuomo ha dichiarato: “La scorsa notte a New York City è andata molto meglio. Gli agenti di polizia avevano le risorse e la capacità per svolgere il proprio lavoro. I risultati della scorsa notte sono stati molto, molto meglio della sera prima”. Ma Trump non ha smesso di esortare la polizia ad essere più dura.

Martedì Gianna Floyd, sulle spalle di suo zio, lungo le strade di Minneapolis, ha dato di nuovo a tutti una grande lezione di vita dicendo: “Papà ha cambiato il mondo” 

“Papà ha cambiato il mondo”, ha detto Gianna, la figlia di sei anni di George Floyd, Gianna, aggiungendo che le mancava giocare con suo papà”

E sempre martedì sera, durante una conferenza stampa, Roxie, l’ex compagna di George ha detto accanto alla loro bambina: “Non ho molto da dire, non riesco a mettere insieme le parole in questo momento. L’unica cosa certa è che ora Gianna non ha un padre”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!