•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il campione di tennis serbo Novak Đjoković

di Antonio Limiti

Novak Đjoković, il campione serbo, numero 1 della classifica ATP, e la moglie Jelena sono risultati positivi al Coronavirus. Il responso è arrivato quando la coppia è tornata a Belgrado terminati gli impegni di Đjoković in Italia ad Adria, in provincia di Rovigo, nel Veneto dove il tennista ha partecipati a due eventi speciali, (Adria Tour) durante i quali però non è stata prevista alcuna misura di distanziamento.

“Nel momento in cui siamo arrivati ​​a Belgrado siamo stati testati. Io sono risultato positivo al Covid-19, proprio come mia moglie Jelena, mentre i risultati dei test fatti ai nostri figli sono stati negativi”, ha dichiarato Djokovic in una nota.  “Tutto ciò che abbiamo fatto nell’ultimo mese, lo abbiamo fatto con cuore puro e intenzioni sincere”, ha detto Djokovic. “ICon questo torneo volevamo dare e condividere un messaggio di solidarietà dopo la lunga chiusura imposta dal lockdown”, Đjoković è stato duramente criticato dal collega britannico Dan Evans che ha detto: “Penso solo che abbia dato un cattivo esempio”, ha detto Evans, in vista del riavvio del tennis nel Regno Unito con protocolli super rigidi. Critiche sono arrivate anche dal tennista austriaco Nick Kyrgios che dopo avere saputo dalle cronache che anche Borna Coric e Grigor Dimitrov sono risultati positivi al Covid-19 ha detto: “Che decisione stupida quella di andare avanti con questo torneo, ma questo è quello che succede quando non si seguono i protocolli. Questo (il Covid-19) non è uno scherzo”. In barba alle critiche Novak ha fatto per giunta sapere di non essere propenso all’idea di farsi un vaccino contro il Coronavirus. “Personalmente sono contrario alla vaccinazione”, ha detto il campione, “e non vorrei essere costretto da qualcuno a farla per poter viaggiare”, ha detto Djokovic.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!