•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Vittoriana Sala

Quelle che si stanno delineando per la maggior parte degli italiani, sono sicuramente vacanze diverse dagli anni precedenti perché la tendenza degli italiani è già quella di un’estate caratterizzata da un turismo
domestico e di prossimità, alla scoperta (e riscoperta) di un’Italia meno nota e dei suoi tanti tesori nascosti. D’altra parte è noto che la valorizzazione dei borghi e delle mete dell’entroterra è tra i principali obiettivi del Touring Club Italiano che ora più che mai trova una strada assolutamente in discesa
nel farlo. Così ha dato il via alla campagna di promozione digitale ‘Estate nei borghi’, il cui obiettivo è quello di raccontare agli italiani i piccoli comuni certificati con la Bandiera Arancione, autentiche eccellenze del territorio che si distinguono per la loro dimensione. «Per dar voce e volto alle migliaia di persone che vivono e lavorano nei borghi Bandiera Arancione, rendendoli vivi e attrattivi. Un invito, fatto da chi è pronto ad accogliere e ad offrire un’ospitalità d’eccellenza, a trascorrere questa insolita estate in una sorta di full immersion nella bellezza dei borghi certificati da Touring», commenta Isabella Andrighetti, Responsabile Certificazioni e Programmi Territoriali TCI. Attraverso strumenti multipiattaforma, in particolare nel sito un sito benvenuto.bandierearancioni.it, la campagna porterà sul web un assaggio in anteprima di tutte le peculiarità del nostro territorio, fatte di prodotti tipici, persone e pratiche innovative e virtuose. Con grande spirito di collaborazione dei Comuni Bandiera Arancione che si sono preparati in questi mesi per ripensare accoglienza e sicurezza per i loro turisti.

«L’accoglienza oggi inizia attraverso il “sapore” dei prodotti tipici che da sempre caratterizzano questi luoghi, con l’invito ad una “degustazione virtuale” che possa poi portare a vivere l’esperienza direttamente» dice il sindaco di Dolceacqua, in provincia di Inperia, Fulvio Gazzola, Presidente dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione, che mette in rete i Comuni certificati da Touring. La maggior parte dei comuni intervistati ha in programma diverse iniziative per l’intrattenimento all’aria aperta: dalla tabellazione della rete sentieristica preesistente alla definizione ex novo di percorsi naturalistici, di trekking urbano e cicloturistici, cercando di stimolare la curiosità degli ospiti organizzando anche visite guidate esclusivamente all’aperto e riservate a piccoli gruppi di utenti per evitare assembramenti e rispettare più agevolmente il distanziamento. «Oggi più che mai vogliamo mettere in luce l’accoglienza speciale che le piccole località certificate sanno offrire», prosegue Andrighetti, «dimostrando una gestione attenta e sostenibile del territorio. Così è nata #EstateNeiBorghi, un invito a scegliere un turismo di prossimità attento e consapevole e a trascorrere questa estate immersi nella bellezza e nella tranquillità dei borghi eccellenti selezionati e certificati da Touring».

Quali sono state le difficoltà? tempistiche ecc…

«Le difficoltà sono state molto meno del previsto, in questi piccoli centri si concentrano così tante storie che aspettano solo di essere raccontate. Inoltre, proprio perché le Bandiere Arancioni sono spesso luoghi di innovazione, buona parte di artigiani e produttori agro-alimentari erano già strutturati per l’ e-commerce o  comunque organizzati per la spedizione dei prodotti in tutta Italia».

Genga il tempio di Valadier
I punti di forza e obiettivi?

«Eccellenza e autenticità, il binomio che contraddistingue e rende unica l’offerta delle località certificate dal Touring Club Italiano, questi sono anche gli elementi su cui puntare per il rilancio turistico dei borghi, dove c’è realmente qualcuno che ti aspetta! Niente finzione solo persone vere, con l’obiettivo di dar voce a chi realmente vive quei luoghi».

Chiara e Ferragni e Fedez mandano cartoline dall’Italia ai followers. Da Roma alle Cinque Terre, da Portofino a Forte dei Marmi, l’influencer e il rapper stanno girando per le bellezze nostrane. Voi avete attinto all’aiuto di influencer per sostenere questa iniziativa?

«Sì a due influencer d’eccezione soci del Touring Club Italiano, che quest’estate, in occasione della pubblicazione dei loro ultimi libri, hanno deciso di intraprendere un viaggio da nord a sud, che li porterà a visitare alcuni dei borghi Bandiera Arancione Touring. Si tratta di Cristina Fogazzi, alias Estetista Cinica (662.000 follower) e Paolo Stella (337.000 follower). Il Touring Club Italiano li accompagnerà in questa “Estate nei borghi”  attraverso le piccole meraviglie dell’entroterra. Avrebbero voluto visitarle tutte, ma le Bandiere Arancioni sono ben 247!»

Si è parlato molto di questo ‘Bonus Vacanze’ che partirà il 1 luglio. Un suo commento su questa iniziativa del Governo?

«Come Touring Club Italiano, valutiamo ogni tipo di iniziativa che vada a supportare la domanda turistica di fasce più deboli – al di là dei meccanismi di funzionamento adottati – come un segnale positivo che può al contempo contribuire a sostenere un settore come quello del turismo, in cui gli impatti economici dell’emergenza saranno purtroppo significativi».


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!