•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Patricia Sinclair

La guerra degli ex Depp va avanti in tribunale a suon di accuse. Giovedì in in tribunale del Regno Unito per tutta la durata dell’udienza hanno tenuto banco le presunte aggressioni di Johnny Depp perpetrate a danno dell’ex moglie Amber Heard.

La star dei “Pirati dei Caraibi” ha negato con veemenza tutte le accuse, continuando a ribadire che la sua ex è una sociopatica.

Le foto mostrate giovedì all’Alta corte di Londra, tuttavia, hanno mostrato segni evidenti di violenze fisiche presumibilmente, a detta dell’avvocato del quotidiano The Sun, conseguenze delle esplosioni di ira dell’attore causate, sempre presumibilmente a detta del legale del quotidiano britannico, dal massiccio uso di droghe.

In uno scatto si vede un ciuffo di capelli lunghi e biondi, presumibilmente strappato alla Heard durante un litigio, durante il quale presumibilmente pare che Johnny l’abbia pure trascinata per i capelli gridandole:”Ti ucciderò!” Roba da trasecolare se fosse vera.

Il candidato all’Oscar è stato anche accusato di avere preso ripetutamente a pugni Heard durante un litigio, colpendo anche sua sorella quando ha cercato di intervenire. E non è mica finita qui. Tra gli scatti si scorge pure una foto della Heard con un occhio nero, anche in questo caso, presumibilmente opera di Depp, accusa la controparte.

A chi credere?

Gli scatti oltre ad avere immortalato segni di percosse, causate, provocate, magari anche opera ingegnosa e diabolica di autolesionismo, hanno pure offerto una triste raffigurazione di camere di casa e di albergo lasciate sottosopra dopo il loro passaggio della coppia. Per i soliti motivi.

Il litigio della falange ‘quasi persa’

Riguardo il famigerato scontro del 2015  in una casa in affitto in Australia, in cui Depp afferma la Heard si è tagliato il dito con una bottiglia di vodka, e non per colpa sua, usando poi il suo sangue per scrivere ‘Ti amo’, persino la Corte ha avuto imbarazzo a vagliare gli scatti sottoposti a giudizio.

Oltre allo specchio stesso, la corte ha visto anche le foto di un tavolo dove Depp avrebbe scarabocchiato altre frasi sconnesse.

La Heard ha accusato Depp di averla torturata per tre giorni di fila, costringendola a chiudersi dentro una camera.

Deep ha respinto le accuse dipingendo Amber come una mitomane. Ma anche se le parole non bastano, ora il povero Depp con l’aggiunta delle accuse dell’avvocato del The Sun, sembra destinato a restare nella parte con meno preferenze della bilancia.

Depp ha chiamato in aiuto le ex, Winona Ryder e Vanessa Paradis

Visto che per Johnny la situazione diventa ogni giorno che passa più complicata, l’attore ha deciso di chiedere aiuto alle sue ex, Winona Ryder e la cantante, modella e attrice francese Vanessa Paradis, che la prossima settimana dovrebbero testimoniare in suo favore in questo processo dove alla fine uno dei due dovrà rispondere di danni e diffamazione.

Depp nel frattempo ha reso noto di avere fatto causa al quotidiano The Sun per un articolo che nel 2018 lo descriveva come un uomo violento, descrivendo lui come ‘orco’ e Amber come ‘vittima’. Le ex di Depp hanno già espresso pareri favorevoli nei confronti di Johnny affermando che lui “non le ha mai toccate con un solo dito”. Quello che è certo è che chi è dalla parte di Depp e chi è dalla parte della Heard spera che questa assurda diatriba finisca presto. Anche perché a certi punti non si dovrebbe mai arrivare, nemmeno quando si hanno tanti soldi per sistemare tutto e pagare i danni.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!