•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le vacanze last minute non preoccupano di certo gli high spender che sono a caccia di ville di pregio nella riviera ligure e toscana. Oltre all’imprescindibile piscina esterna, sono ormai requisiti fondamentali il posto barca, l’accesso diretto al mare e, per la locazione, il personale di servizio (compreso uno chef). In Toscana, chi vuole acquistare una propria residenza turistica deve investire almeno 1,5 milioni di euro per una villa di lusso o per un casale ristrutturato. Chi opta invece per la locazione deve spendere almeno 10-15.000 euro a settimana per le località top. Ma c’è anche chi è disposto a pagare anche 60.000 euro per un mese di vacanza in mete particolari come per esempio Portofino.

Questo è quanto rilevato dalla rete di agenzie Santandrea Luxury Houses, divisione del Gruppo Gabetti specializzata nella compravendita e nell’affitto di residenze di pregio, anche in medium e short rent.

“In questo periodo stiamo riscontrando nuovo fermento nel mercato delle seconde case”, spiega Fabio Guglielmi, Consigliere Delegato Gabetti Agency. “Per quanto riguarda la locazione, è sicuramente dovuto al fatto che chi solitamente preferiva una vacanza all’estero, quest’anno ha invece scelto di rimanere in Italia, optando per mete quali la Liguria o la Toscana, in grado di garantire soluzioni e contesto di alto profilo. Per la compravendita perché, a seguito dell’emergenza Covid, si è riscoperto il piacere di fruire di una seconda casa propria”.

LIGURIA

Le località top per la clientela di lusso sono Portofino e Santa Margherita Ligure, seguono Zoagli e Camogli.

Per quanto riguarda le richieste in locazione per il periodo estivo, il cliente tipo quest’anno proviene per il 70% dalla Lombardia, mentre il resto dal Piemonte e, in parte, dall’Emilia Romagna, in particolare dalle province di Parma e Piacenza. Oltre all’appeal delle zone centrali, si riscoprono anche zone più esterne con ampi spazi all’aperto, piscine o jacuzzi con vista panoramica.

“Quest’anno, come non mai, la richiesta di ville da affittare è altissima e la crescente domanda ha portato a mantenere i canoni su parametri molto elevati. Per fare un esempio”, prosegue Emiliano Di Bartolo, Amministratore Delegato di Gabetti Short Rent, “nel mese di giugno, come Santandrea Short Rent abbiamo affittato a Santa Margherita una villa con piscina, vista panoramica, vasca idromassaggio, giardino di 1.500 metri quadrati a 10.000 euro a settimana”.

Portofino la più cara. Qui la spesa per affittare una villa può oltrepassare i 15mila euro a settimana mentre per gli appartamento la spesa oscilla dai 3.000 ai 4.000 euro a settimana

Guardando ai canoni settimanali, il top si registra a Portofino: qui le ville con piscina sono estremamente richieste in locazione a fronte di una esiguità di offerta. I valori delle locazioni in alta stagione sono molto elevati (mediamente siamo anche oltre i 15.000 euro a settimana) perché “nel pacchetto” sono generalmente inclusi i servizi per offrire il massimo comfort (personale di servizio, chef, barca ormeggiata). Per gli appartamenti si è invece intorno ai 3-4.000 euro a settimana.

A Santa Margherita i canoni per le ville si attestano sui 10mila euro mentre per gli appartamenti il costo va dai 1.500 ai 2.000 euro

A Santa Margherita, sempre per ville con piscina, i canoni settimanali sono intorno ai 10.000 euro a settimana, mentre per gli appartamenti siamo circa a 1.500-2.000 euro a settimana.

Quali i servizi più richiesti?

Per quanto concerne il mercato degli appartamenti, le dotazioni più richieste, sia per la vendita sia per la locazione, sono il posto auto (sotto l’appartamento), la comodità ai negozi e ai servizi, la vicinanza alle spiagge attrezzate e, come sempre, si predilige l’appartamento con vista mare. Fondamentale, è tra le new entry diventate un must, il collegamento wifi, per agevolare l’attività di smart working.

La tipologia di appartamento più richiesto

Per l’affitto è quella che offre tra i 4 e i 6 posti letto, con le 2 camere più il divano in soggiorno.

Sul fronte dell’investimento il mattone al primo posto come bene rifugio

La situazione attuale ha riportato l’attenzione al mattone in generale come fonte d’investimento, riavvicinando anche il ligure al mercato della seconda casa al mare, soprattutto per appartamenti semi centrali. In questo contesto le quotazioni rimangono elevate in particolare per Portofino dove per un appartamento di 100 metri quadrati, fronte mare, la richiesta si avvicina a 19.000 euro al metro quadrato. Quotazioni lievemente inferiori per Santa Margherita Ligure, dove per un attico in Centro la richiesta è di 16.500 euro al metro quadrato.

VOGLIA DI LAGO

L’analisi sui laghi d’Italia condotta dall’Ufficio Studi Tecnocasa è la descrizione di cosa stava accadendo al mercato immobiliare delle località turistiche nel secondo semestre del 2019, dove si registravano richieste di casa vacanza e ad uso investimento, di domanda sia di acquirenti italiani sia stranieri, questi ultimi in particolare sempre più attratti dalle nostre bellezze naturali ed architettoniche. Il turismo in crescita ha spinto anche tanti investitori ad acquistare immobili per creare B&B. Inoltre, molte amministrazioni locali stavano procedendo con interventi di miglioramento dei servizi turistici, consapevoli dell’importanza di una territorialità accogliente, moderna e sviluppata. In particolare, la realizzazione delle piste ciclabili (come quelle sul Garda) stava portando ad un maggiore interesse da parte degli acquirenti stranieri e di turisti “sportivi”. In alcune località, erano riprese le attività di riqualificazione su vecchi stabili o alberghi dismessi al fine di ricavare abitazioni da destinare sia alla prima sia alla seconda casa. Nel periodo del lockdown sul portale si è registrato un aumento di visualizzazioni di case con spazi esterni, giardino, con metrature più ampie e presumibilmente questi saranno i nuovi driver di mercato dettati da nuove esigenze effettive.

LAGO DI COMO

Sul mercato delle locazioni estive per un bilocale con 4 posti letto, prima dell’emergenza sanitaria, si registravano canoni di 4000€ al mese, al momento sono scesi a 2000 € al mese.

LAGO DI BRACCIANO

Un bilocale di quattro posti letto nei mesi di luglio e agosto, nelle vicinanze del lago e nelle zone servite, si affitta a circa 2500 €. Il prezzo aumenta se si è a ridosso delle rive del lago.

LAGO DI ISEO

ISEO

Nel mese di luglio un bilocale con quattro posti letto si affitta da 1500 a 1800 €, per il mese di agosto da 2000-2200 €.

PARATICO

Per quanto riguarda le locazioni stagionali per un bilocale siamo intorno a 700 € al mese a giugno e settembre, e 850 € al mese a luglio ed agosto.

SALE MARASINO SULZANO E MARONE

Un bilocale di 4 posti letto in residence con piscina o con ampie terrazze vista lago o centrale e fronte lago, si affitta a 1500 € al mese a luglio, 2000 € ad agosto e 1000 € a settembre.

LAGO DI GARDA

LAZISE

Sul mercato delle locazioni estive un bilocale di quattro posti letto si affitta mediamente a 1000-1200€ a settimana a luglio e agosto.

DESENZANO

I canoni di locazione di un bilocale di 4 posti letto sono di 2000-2300 € a luglio e 2500-2800 € ad agosto.

SIRMIONE

Il bilocale si affitta da 300 a 400 € a settimana a seconda che abbia la piscina o meno.

SALÒ

In alta stagione un bilocale con piscina e quattro posti letto può avere una resa di circa 4000 €.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!