•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 9
  •  

di Patricia Sinclair

Quasi sessant’anni (li compirà tra pochi giorni esttamente il 17 agosto) e non sentirli almeno nel cuore visto che Sean Penn si è di nuovo sposato, ma questa volta con una donna molto più giovane, con la quale aveva una relazione dal 2016.

La neo moglie Leila George, di soli 28 anni, 28 anni (quindi ne aveva 24 quando hanno iniziato la loro relazione), è la figlia della star di “Law & Order” Vincent D’Onofrio e dell’attrice italiana naturalizzata australiana Greta Scacchi e la loro relazione ha ricevuto il plauso di parenti e amici.

La filantropa Irena Medavoy, moglie del produttore di “Black Swan” Mike Medavoy, su Instagramm si è congratulata con la coppia venerdì sera, dicendo “Siamo così contenti che @leilageorge #seanpenn si siano sposati. Vi vogliamo bene. Siamo al settimo cielo nel constatare che tu (Sean) hai trovato la tua anima gemella. Dio ti benedica entrambi e la vosra famiglia”. E in aggiunta la Medavoy ha anche pubblicato una storia su Instagram mostrando quello che sembra essere l’anello, uno zaffiro ovale, che Sean ha regalato alla giocane sposa.

Penn, attore, regista, produttore cinematografico e sceneggiatore ha ricevuto 5 nomination all’Oscar come miglior attore, che ha vinto per ben due volte. Interprete camaleontico, è famoso per le partecipazioni a celebri film tra i quali ‘Carlito’s Way’, ‘Dead Man Walking – Condannato a morte’, ‘La sottile linea rossa’, ‘Mystic River’ (premio Oscar al miglior attore protagonista nel 2004), ’21 grammi’ e ‘Milk’ (premio Oscar al miglior attore protagonista nel 2009) e per la regia, produzione e sceneggiatura del pluripremiato ‘Into the Wild – Nelle terre selvagge’.

La star ha vinto i principali premi di interpretazione nei più prestigiosi festival; l’Orso d’argento al migliore attore al Festival di Berlino per ‘Dead Man Walking – Condannato a morte’, il Prix d’interprétation masculine al Festival di Cannes per ‘She’s So Lovely – Così carina’ e 2 volte la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per ‘Bugie, baci, bambole & bastardi’ e ’21 grammi’.

Tanti premi e tante donne

Penn oltre alla carriera ha dato molta importanza anche all’amore, nonostante le sue storie passate non siano finite con classico lieto ‘the end’. Negli anni ottanta è stato brevemente fidanzato con le attrici Pamela Springsteen (conosciuta sul set di ‘Fuori di testa’), Elizabeth McGovern (conosciuta sul set di ‘In gara con la luna’) e Susan Sarandon.

Nel 1985, durante le riprese del video di ‘Material Girl’, Penn si innamora di Madonna e i due si sposano il giorno del 27º compleanno della cantante, ossia il 16 agosto 1985. Una cerimonia romantica sulla spiaggia di Malibù. . I due hanno poi recitato ancora insieme in ‘Shanghai Surprise’, e Madonna gli ha dedicato pure uno dei suoi album di successo, il terzo, intitolato ‘True Blue’, dove definisce l’attore californiano come “il ragazzo più cool dell’universo”. Ma 3 anni dopo, esattamente il 28 dicembre 1988, Madonna presenta una denuncia contro Sean per violenze domestiche allo sceriffo di Malibù. L’accusa fu poi ritirata, ma fu il preludio del divorzio poi firmato nel gennaio del 1989.

Robin Wright e Sean Penn (ph. Di Attit Patel, Toronto, Canada profile, modified by Gridge – Image:Robin Wright & Sean Penn.jpg, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3353520)

Dopo 7 anni di fidanzamento, nel 1996 Penn sposa l’attrice Robin Wright. Dalla loro unione nascono due figli: Dylan Frances (1991) e Hopper Jack (1993). Alla fine del 2007, la coppia annuncia la separazione. Penn e la moglie si riconciliano brevemente un paio di volte, ma poi annunciano il divorzio nel 2010.

Nel 2011 l’attore ha avuto una relazione di cinque mesi con l’attrice Scarlett Johansson. E tra il 2014 e il 2015 ha avuto una liaison sentimentale con l’attrice Charlize Theron.

Fan di Charles Bukowski, l’attore da anni è un grande sostenitore dei diritti gay e favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso, sentimento proclamato nel film del 2008 ‘Milk’ per il quale vince l’Oscar come attore protagonista, dichiarando al ritiro del premio:

«Credo che sia giunto il momento per chi ha votato contro i matrimoni gay di sedersi e riflettere, e di cominciare a provare la propria vergogna e quella che ci sarà negli occhi dei propri nipoti se continua su questa strada. Tutti dobbiamo avere gli stessi diritti».

Sul fronte della politica estera, Penn si è sempre dichiarato un grande sostenitore del presidente del Venezuela, Hugo Chávez.

Il giorno della sua morte, il 6 marzo del 2013, Penn lo ha commemorato dicendo: «Oggi gli Stati Uniti hanno perso un amico che non hanno mai saputo di avere. I poveri di tutto il mondo hanno perso un campione. Io ho perso un amico la cui amicizia è stata una benedizione per me. Esprimo la mia vicinanza alla famiglia del Presidente Chávez e al popolo Venezuelano».

Nel gennaio 2016 Sean Penn è stato al centro di una polemica per aver intervistato, dopo aver ottenuto un incontro segreto con la mediazione dell’attrice Kate del Castillo, il latitante narcotrafficante messicano Joaquín Guzmán detto “El Chapo“, poco prima della sua ricattura.

Insomma una vita da ‘montagne russe’ quella di Penn, ma che ancora una volta ha seguito la strada dell’amore.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 9
  •  
Translate »
error: Content is protected !!