•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Patrick Wayne

Domenica Microsoft ha confermato che è in trattative con la società cinese ByteDance per acquisire la sua popolare app video TikTok. Microsoft e ByteDance hanno comunicato l’intenzione di portare a termine un accordo affinché la società di softare statunintense possa gestire il servizio TikTok negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda. La conclusione dei colloqui è prevista per il 15 settembre.

Trump venerdì ha ribadito la sua intenzione di bandire TikTok negli Stati Uniti. Ma il CEO di Microsoft, Satya Nadella dopo una lunga conversazione con il presidente americano ha dichiarato: “Microsoft apprezza pienamente l’importanza di rispondere alle preoccupazioni del Presidente. Si impegna ad acquisire TikTok che sarà soggetto a una completa revisione della sicurezza allo scopo di fornire benefici economici adeguati agli Stati Uniti”, ha affermato la dichiarazione di Microsoft. Senza repliche da parte della Casa Bianca.

Mike Pompeo dobbiamo tutelare gli americani

Nei giorni precedenti, il Segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo al “Sunday Morning di Fox News Channel Futures aveva detto: “Queste società di software cinesi che fanno affari negli Stati Uniti, che si tratti di TikTok o WeChat – ce ne sono innumerevoli altre … stanno fornendo dati direttamente al Partito Comunista Cinese, il loro apparato di sicurezza nazionale. Potrebbero essere i loro modelli di riconoscimento facciale. Potrebbero essere informazioni sulla loro residenza, i loro numeri di telefono, i loro amici, a chi sono collegati. Quelle – queste sono le questioni che il presidente Trump ha messo in chiaro di cui ci occuperemo”.

TikTok continua ad assicurare che nessun dato viene e verrà fornito al governo cinese asserendo che le preoccupazioni del presidente Trump non hanno ragione di esistere. “Siamo impegnati a proteggere la privacy e la sicurezza dei nostri utenti mentre continuiamo a lavorare per portare gioia alle famiglie”, ha detto un portavoce di TikTok.

“Il Presidente, quando prenderà la sua decisione, farà in modo che tutto ciò che abbiamo fatto ci porti a rischio quasi zero per il popolo americano”, ha replicato Pompeo. “Questo è l’obiettivo. Ci stiamo avvicinando a una soluzione. E presto il presidente farà sapere la sua decisione”.

Trump può davvero vietare l’uso di TikTok negli Usa?

Un comitato federale sta esaminando se Trump può vietare l’uso di TikTok negli Stati Uniti. I suoi membri concordano sul fatto che TikTok non può operare negli Stati Uniti nella sua forma attuale perché “rischia di rispedire in Cina informazioni su 100 milioni di americani”, ha detto il segretario al Tesoro Steven Mnuchin.

TikTok, molto simile a Douyin, per gli utenti in Cina, è stato lanciato da Bytedance Ltd. nel 2017. La società aveva acquistato contestualmente anche Musical.ly, un servizio di video popolare tra i ragazzi negli Stati Uniti e in Europa, e così mettendo assieme le potenzialità dei due, ossia musica e video, ha offerto un servizio facile da usare e di rapida pubblicazione che per questo motivo ha avuto un successo immediato.

Trump ha già messo in quarantena Huawei per timore che il governo cinese possa avere accesso ai dati di milioni di americani, accusa che Huawei ha sempre respinto al mittente.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!