•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Alla fine del primo trimestre del 2020, il trimestre in cui le misure di contenimento COVID-19 hanno iniziato ad essere ampiamente introdotte dagli Stati membri, il rapporto debito pubblico / PIL nell’area dell’euro si è attestato all’86,3%, rispetto all’84,1% risultante alla fine del quarto trimestre del 2019. Nell’UE , il rapporto è passato dal 77,7% al 79,5%. Paragonato al primo trimestre 2019, il rapporto debito pubblico / PIL è sceso sia nell’area dell’euro (dall’86,4% all’86,3%) sia nell’UE (dall’80,0% al 79,5%). 

Il debito pubblico fino all’86,3% del PIL nell’area dell’euro e al 79,5% del PIL nell’UE

Alla fine del primo trimestre 2020, i titoli di debito rappresentavano l’80,9% dell’area dell’euro e l’80,6% dell’UE. I prestiti costituivano rispettivamente il 15,5% e il 15,9% e la valuta e i depositi rappresentati il 3,5% dell’area dell’euro e il 3,4% del debito pubblico dell’UE . La quota di IGL in percentuale del PIL alla fine del primo trimestre 2020 era pari all’1,9% nell’area dell’euro e all’1,6% nell’UE.

Debito pubblico alla fine del primo trimestre 2020 per Stato membro

I rapporti più elevati tra debito pubblico e PIL alla fine del primo trimestre del 2020 sono stati registrati in Grecia (176,7%), Italia (137,6%), Portogallo (120,0%), Belgio (104,4%) e Francia (101,2%) e il più basso in Estonia(8,9%), Bulgaria (20,3%) e Lussemburgo (22,3%).

Rispetto al quarto trimestre del 2019, sono stati 24 gli Stati membri, alla fine del primo trimestre del 2020, che hanno registrato un aumento del loro rapporto debito/ PIL. Solo 3 invece sono risultati in calo. I maggiori aumenti del rapporto debito/ PIL sono stati registrati in Belgio (+5,7 punti percentuali – pp), Finlandia (+4,9 pp), Slovenia (+3,5 pp), Spagna (+3,4 pp) e Francia (+3,1pp). Il calo maggiore si è verificato in Lituania (-3,0 pp).

Rispetto al primo trimestre del 2019, 16 Stati membri alla fine del primo trimestre del 2020, hanno registrato un calo del loro rapporto debito/PIL, solo 10 hanno segnalato un aumento, mentre in Slovacchia il rapporto è rimasto stabile. I maggiori aumenti del rapporto debito/PIL sono stati registrati in Finlandia (+4,7 pp) e in Romania (+3,6 pp), mentre i maggiori decrementi sono stati registrato in Irlanda (-5,6 pp), a Cipro e in Grecia (entrambi -5,3 pp) e in Portogallo (-3,4 pp).

Informazioni geografiche Area dell’euro (EA19): Belgio, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo,Malta, Paesi Bassi, Austria, Portogallo, Slovenia, Slovacchia e Finlandia.

Unione Europea (EU27): Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Croazia,Italia, Cipro, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Ungheria, Malta, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia,Slovacchia, Finlandia e Svezia


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!