•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

KERCH, CRIMEA, RUSSIA Il Presidente russo Vladimir Putin
(ph. © Alexei Druzhinin / Ufficio stampa e informazione presidenziale russo / TASS)

di Adam Smirnov

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che Mosca ha registrato il primo vaccino contro il Covid-19, sviluppato dall’istituto Gamaleya.
 “Stamattina per la prima volta al mondo un vaccino contro la nuova infezione da Coronavirus è stato registrato”, ha affermato Putin. La fase 3 dei test clinici è iniziata la settimana scorsa.

Putin ha dichiarato che anche a una delle sue figlie è stato somministrato il vaccino sperimentale russo contro il Covid-19 e sta bene, riporta la Tass. Secondo il presidente russo, sua figlia, dopo la prima dose ha avuto la febbre a 38, che il giorno dopo è scesa poco sopra i 37 gradi. “Poi, dopo la seconda dose, ha avuto di nuovo una leggera febbre. E al termine di tutto tutto si è sentita bene e ora ha un alto numero di anticorpi”. Il presidente russo ha due figlie: Maria, nata nel 1985, e EKaterina, nata nel 1986. Vladimir Putin ha sempre avuto una priorità chiara e insindacabile: avvolgere nel massimo riserbo la sua famiglia. Tanto che sia Maria, la più grande di 29 anni, sia sua sorella Ekaterina, di un anno più piccola, sono due perfette sconosciute in Russia.

Al vaccino russo per il Coronavirus, registrato oggi in Russia, è stato dato anche un nome “Sputnik V” per analogia con il lancio del primo satellite artificiale terrestre nel 1957. “Lo Sputnik-1 ha intensificato la ricerca spaziale in tutto il mondo. Il nuovo vaccino russo contro il COVID-19 ha creato un ‘momento Sputnik’ per la comunità mondiale. Ecco perché il vaccino è stato chiamato Sputnik V”, spiega il sito. Che si può consultare in russo, inglese, cinese, arabo, spagnolo, portoghese e francese.

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che la vaccinazione deve essere effettuata “a condizioni assolutamente volontarie” in modo che tutti coloro che lo desiderano possano “sfruttare le conquiste degli scienziati russi”, riporta la Tass. Putin si aspetta poi che la Russia inizi presto la produzione di massa del vaccino contro il Coronavirus. “So che altre istituti stanno lavorando su vaccini simili in Russia. Auguro successo a tutti gli specialisti. Dovremmo essere grati a coloro che hanno fatto questo primo passo estremamente importante per il nostro Paese e per il mondo intero”, ha concluso Putin.

La Russia ha ricevuto richieste per la produzione di 1 miliardo di dosi del vaccino COVID-19 prodotto dal Centro federale di ricerca per l’epidemiologia e la microbiologia N. F. Gamaleya da 20 stati”, ha riferito Kirill Dmitriev, a capo del Fondo russo per gli investimenti diretti (RDFI) durante una conferenza online. “Vediamo un grande interesse all’estero per il vaccino russo. Abbiamo ricevuto richieste preliminari per l’acquisto di oltre 1 miliardo di dosi di vaccino da 20 Stati.

Il vaccino contro il coronavirus sviluppato dalla Russia dovrà essere sottoposto a “rigorosi esami e valutazioni di tutti i dati richiesti sulla sicurezza e l’efficacia” prima di ottenere l’approvazione dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms): lo ha detto oggi a Ginevra durante una conferenza stampa online il portavoce dell’Oms, Tarik Jasarevic.

Il vaccino contro il Coronavirus sviluppato in Russia ha dimostrato la sua efficacia e sicurezza, ha affermato due settimane fa il ministro della sanità russo Mikhail Murashko in un’intervista al canale televisivo Russia-24.

“Ma come sempre, quando sono coinvolte più persone, occorre avere più dati …E sono proprio il lavoro con la popolazione, l’elaborazione con dati di grandi dimensioni, le basi sulle quali abbiamo formulato le nostre osservazioni. Tutti i pazienti ha superato il test del comitato etico e ricevuto l’approvazione.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!