•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’epidemia causata dal Coronavirus continua a gettare una grande ombra sulle elezioni presidenziali del 2020, lo sostiene uno studio del Pew Research Center che ha testato le opinioni degli elettori sulla campagna presidenziale del 2020, sui candidati e sui partiti. Obiettivo verificare quali sono le principali questioni e preoccupazioni sul voto attraverso due sondaggi nazionali, grazie ai quali sono stati raccolti dati molto significativi in vista delle votazioni oramai prossime.

Solo la metà degli elettori registrati negli Stati Uniti (50%) al momento afferma che sarà molto o piuttosto facile votare alle prossime elezioni, mentre circa il 49% prevede esattamente il contrario. Lo studio delle opinioni degli elettori sulla campagna presidenziale del 2020, si basa su due sondaggi nazionali del Pew Research Center: un sondaggio condotto 27 luglio-agosto. 2 su 11.001 adulti, inclusi 9.114 elettori registrati, sull’American Trends Panel del Centro; e un sondaggio separato, condotto il 23 luglio-agosto. 4 su telefoni cellulari e fissi tra 1.750 adulti, di cui 1.455 elettori registrati.

Forti differenze tra i sostenitori di Trump e Biden

Ci sono forti differenze tra i sostenitori di Trump e Biden su come preferiscono votare. Gli elettori che sostengono Trump sono molto più propensi di quelli che supportano Joe Biden a dire che quest’anno sarà facile votare. La maggior parte degli elettori registrati che sostengono Trump o propendono per sostenerlo preferirebbero votare di persona alle elezioni presidenziali (80%). Solo il 17% preferisce votare per posta. 

Al contrario, la maggioranza degli elettori pro Biden afferma che la loro preferenza è votare per posta alle elezioni presidenziali (58%).

Nel bel mezzo di una pandemia che ha causato migliaia di vittime e devastato l’economia della nazione, l’interesse per la campagna presidenziale è alto quasi quanto lo era nel giugno 2016 e molto più alto rispetto alle tre elezioni precedenti.

Cosa si aspettano gli americani

Attualmente, l’83% degli elettori registrati afferma che è davvero importante chi vince la presidenza, rispetto al 74% di quattro anni fa e la quota più alta lo afferma in due decenni di sondaggi del Pew Research Center. Quasi identiche quote di elettori registrati in entrambi i partiti che dicono che è davvero importante chi prevale.

Biden per ora risulta in vantaggio

A meno di tre mesi dalla chiamata alle urne, Biden ha un vantaggio su Trump nelle preferenze degli elettori: il 53% degli elettori registrati afferma che se le elezioni si tenessero oggi voterebbe per Biden o propenderebbe a votare per lui, mentre il 45% afferma che voterebbe per Trump.

Insomma Biden ha una base più ampia di sostegno tra gli elettori, mentre il sostegno di Trump è molto più forte. Due terzi dei sostenitori di Trump (66%) affermano di sostenerlo fortemente, rispetto a meno della metà (46%) dei sostenitori di Biden.

Tuttavia, quote quasi identiche dei sostenitori di Biden e Trump affermano che voteranno sicuramente per il loro candidato alle elezioni presidenziali (84% dei sostenitori di Biden, 85% dei sostenitori di Trump).

Trump vs Biden: Pro e contro

Per i sostenitori di Biden, l’opposizione a Trump è di gran lunga il motivo più frequentemente menzionato per cui lo sostengono. Alla domanda a risposta aperta sul motivo principale per cui sostengono o propendono per Biden, una maggioranza del 56% dei suoi sostenitori cita la propria opposizione a Trump. Molto meno menzionano la leadership o le prestazioni di Biden come candidato (19%) o la sua personalità (13%).

In confronto, i sostenitori di Trump citano una serie di ragioni per sostenerlo, tra cui la sua leadership e la performance come presidente (23%), la sua linea politica e strategica e nonché la loro opposizione a Biden (19%).

Questa è una campagna elettorale molto diversa dalla quella presidenziale 2016 , quando l’opposizione per l’altro candidato è stato tra i primi motivi addotti dai sostenitori di Trump e Hillary Clinton riguardo le loro decisioni di voto

Com’ è avvenuto durante la campagna del 2016, molti elettori che sostengono Trump hanno riserve sul suo temperamento: in una domanda a risposta aperta, il 25% menziona un aspetto del suo temperamento come la loro più grande preoccupazione, con un altro 14% che cita specificamente il suo tweeting

Quali sono le incertezze su Biden?

Mentre praticamente tutti i sostenitori “forti” sia di Biden sia di Trump affermano di essere certi di votare per il loro candidato preferito, il 90% dei sostenitori “moderati” di Biden esprime la certezza di votare per lui. E una maggioranza leggermente minore di sostenitori di Trump (83%) afferma di essere certo di votare per lui.

Per Biden, le preoccupazioni più frequentemente citate tra i suoi sostenitori si concentrano sulla sua età e salute. Quasi un terzo dei sostenitori di Biden (31%) afferma che la sua età o la sua salute è ciò che li preoccupa di lui, molto più delle sue posizioni politiche (15%) o altre preoccupazioni. Mentre solo l’1% dei sostenitori di Trump esprime preoccupazione per la sua età o salute.

La maggioranza dei sostenitori di Biden (77%) afferma che si sentirebbe sollevato se Biden vincesse le elezioni; solo il 16% però afferma che ne sarebbe entusiasta. Il 61% dei sostenitori di Biden afferma che sarebbe arrabbiato se vincesse Trump, una percentuale decisamente maggiore di quella che nelle precedenti elezioni del 2016 sosteneva Hillary Clinton. E i sostenitori di Trump? Il 61% afferma che si sentirebbe sollevato e solo il (30%) entusiasta in casi di una sua vittoria. Il 37% dei sostenitori di Trump afferma che sarebbe arrabbiato se Biden vincesse, una percentuale inferiore alla quota di coloro che hanno affermato di essere arrabbiati nel caso la Clinton avesse vinto nel 2016 (46%).

Gli elettori sono divisi su chi pensano che vincerà

La metà degli elettori afferma che, indipendentemente dalle loro preferenze, Trump vincerà le elezioni presidenziali, mentre circa altrettanti (48%) si aspettano una vittoria di Biden. Va però ricordato che per tutta la campagna del 2016, la maggioranza degli elettori ha costantemente affermato di aspettarsi la vittoria di Clinton.

L’economia è il problema principale degli elettori

Una considerevole maggioranza degli elettori registrati (79%) afferma che l’economia avrà molto peso sul loro voto. Quote minori dicono che l’assistenza sanitaria (68%), le nomine alla Corte Suprema (64%) e l’epidemia causata dal Coronavirus (62%) sono questioni molto importanti e che influenzeranno le loro decisioni. I sostenitori di Trump affermano in modo schiacciante che l’economia è una questione molto importante (88%), mentre un’ampia maggioranza di sostenitori di Biden afferma che l’assistenza sanitaria (84%) e l’epidemia causata dal coronavirus (82%) avranno molta influenza sul loro voto.

Il GOP guida l’economia ma trascina su altre questioni, incluso il Coronavirus

 Dal 49% al 40%, è più probabile che gli elettori affermino che il Partito Repubblicano, piuttosto che il Partito Democratico, può fare un lavoro migliore sull’economia. Il Partito Democratico sostiene diverse argomentazioni che stanno molto a cuore agli americani, tra le quali il cambiamento climatico, l’aborto e la contraccezione, l’assistenza sanitaria, questioni che riguardano la razza e l’etnia e la gestione degli impatti sulla salute pubblica dell’epidemia causata dal Coronavirus. 

Quasi la metà degli elettori (47%) afferma che il Partito Democratico potrebbe fare un lavoro migliore nel gestire l’impatto sulla salute pubblica dell’epidemia di Coronavirus, rispetto al 35% che afferma che il GOP potrebbe fare di meglio.

Nel 2012 quasi un quarto degli elettori (24%) ha convenuto che Barack Obama o Mitt Romney sarebbero stati un buon presidente

La quota record di elettori vede chiare differenze tra i candidati

 L’86% degli elettori americani riconosce una netta differenza tra i due candidati. E solo l’8% degli elettori concorda sul fatto che uno dei candidati sarebbe un buon presidente, percentuale leggermente inferiore a quattro anni fa.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!