•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  

di John Howard

 Jacob Blake, l’uomo di colore colpito più volte dalla polizia nel Wisconsin, è paralizzato e sarebbe “un miracolo” per lui tornare a camminare, ha detto ieri il suo avvocato. Insomma la morte di George Floyd, l’afro-americano ucciso lo scorso 25 maggio a Minneapolis, è stata una brutta pagina della storia americana, che non ha cambiato il modus operandi di alcuni poliziotti. Con il risultato che anche questi agenti sono arrestati e hanno perso il lavoro.

La sparatoria di domenica a Kenosha, ha seguito un copione oramai noto. L’uomo catturato è stato colpito alle spalle con alcuni colpi di pistola dal poliziotto bianco, tra l’altro sotto gli occhi di tre sei suoi figli, senza che ce ne fosse apparentemente alcun motivo. L’uomo era disarmato, di spalle, quindi non in una posizione di combattimento. Ma questo non è bastato a rendergli più sicura la vità.

Perché negli Usa alcuni poliziotti continuano ad avere il grilletto facile. Così sono ricominciate le manifestazioni dei ‘Black lives matter’ (Le vite dei neri contano) e non solo.

Alcune proteste si sono poi trasformate in disordini, e la terza notte di rimostranze ha visto scendere lungo le strade anche i residenti con armi da sparo. Ora, dopo il ferimento di due persone, la polizia di Kenosha sta indagando sui fatti avvenuti nelle ultime ore scrive il quotidiano locale, il  Milwaukee Journal Sentinel. Trenta aziende sono state gravemente danneggiate oltre che un numero imprecisato di residenze, ha detto al Kenosha News, il capo dei vigili del fuoco di Kenosha Charles Leipzig.

Ieri il padre di Blake, riferisce AP, ha parlato in presenza di altri membri della famiglia e avvocati, dicendo ai giornalisti che la polizia ha sparato a suo figlio “sette volte, sette volte, come se non avesse importanza. Mio figlio è importante. È un essere umano e conta ”, ha sottolineato Blake senior, che si chiama come il figlio, Jacob.

L’avvocato della famiglia Blake, Ben Crump ha detto che il 29enne è stato operato d’urgenza ieri aggiungendo che i proiettili che lo hanno colpito gli hanno reciso il midollo spinale e gli hanno frantumato le vertebre. “Ci vorrà un miracolo per Jacob Blake Jr. per camminare di nuovo”, ha detto Crump.

Il team legale ha detto che intenterà una causa civile contro il dipartimento di polizia per la sparatoria. 

Il 22enne Raysean White, l’uomo che ha filmato tutta la scena dell’arresto fino alla sparatoria con il suo cellulare, ha detto di aver visto Blake litigare con tre ufficiali e di averli sentiti urlare: “Lascia cadere il coltello! Lascia cadere il coltello! ” prima che scoppiassero gli spari. Ma ha anche aggiunto e sottolineato di non aver visto nessun coltello nelle mani di Blake.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
Translate »
error: Content is protected !!