•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lionel Messi con il padre
(ph. Epa)

E alla fine Lionel Messi resta al Barcellona. Fino a poche ore fa il padre diceva che suo figlio poteva lasciare il Barcellona gratuitamente quest’estate. I rappresentanti dell’argentino dicevano che una clausola del suo contratto gli consentiva di abbandonare immediatamente il club LaLiga. LaLiga diceva il contrario.

“Jorge insiste sul fatto che non sia applicabile dalla fine della scorsa stagione se il giocatore decide unilateralmente di lasciare l’FCB”.

La clausola iniziale del contratto di Messi prevedeva che avrebbe potuto lasciare il club gratuitamente se avesse informato la sua intenzione di farlo prima del 10 giugno. E così ha fatto la Pulce.

Ma poiché la stagione è stata prolungata dalla pandemia di Coronavirus, i rappresentanti legali di Messi hanno sostenuto che così dovrebbe essere la clausola. Insomma un tira e molla estenuante che è costato a Messi il salto di un allenamento per il quale però non verrà punito. Perché alla fine La Pulce ha deciso di restare al Barca per un’altra stagione, nonostante avesse già le valige in mano. La strada migliore perché altrimenti La Pulce avrebbe avrebbe dovuto scegliere tra due strade: pagare una cifra stratosferica per andarsene oppure avrebbe dovuto fare causa alla sua squadra. E questo Lionel non lo avrebbe mai fatto. E non lo avrebbe gradito nemmeno il suo compagno di squadra Antoine Griezmann.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!