•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  

Novak Djokovic di Serbia (R) cerca di aiutare un guardalinee dopo averla colpita oggi, settimo giorno degli US Open Tennis Championships presso l’USTA National Tennis Center di Flushing Meadows, New York (EPA / JASON SZENES)

di Pablo Hernandez

Di certo se Novak Djokovic avesse immaginato che cosa sarebbe successo durante la sua partita contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta, per quel tiro distratto della pallina che ha gli ha fatto colpire involontariamente il guardalinee, se ne sarebbe ben guardato dal lanciare la pallina in quel modo. Invece lui lo ha fatto, cadendo, ha colpito la palla dietro di lui senza guardare. E il danno si è compiuto in un istante.

L’ex numero 1 britannico Tim Henman ha dichiarato: “È uno shock enorme.

“È la decisione giusta. A me è successo a Wimbledon nel 1995 in uno scenario simile.

Soeren Friemel, l’arbitro degli US Open, è andato in campo e ha spiegato che in base al codice di condotta del Grande Slam, il 33enne sarebbe stato squalificato indipendentemente dalle intenzioni. E ciò significa che per sei anni ci sarà un nuovo campione del Grande Slam maschile.

Greg Rusedski, finalista agli US Open del 1997, ha dichiarato: “Sono assolutamente scioccato. Non ho mai visto una cosa del genere. Ma è stata la decisione giusta”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
Translate »
error: Content is protected !!