KHABY LAME IL SEGRETO DEL SUCCESSO? LA SEMPLICITÀ. LE NOVITÀ DI INSTAGRAM PER I MINORI - WHAT-U

Khaby Lame è un fenomeno sui social: “Il segreto? La semplicità. E la mia faccia” dice lui. A 21 anni Khaby Lame è il nuovo re italiano del social network. Con soli 164 post pubblicati vanta un numero di follower da record, oltre 45 milioni su instagram e 112 milioni su Tik Tok ha doppiato Chiara Ferragni che con oltre 15mila post pubblicati ha un numero di follower, di gran lunga inferiori, 24,,8 milioni.

Poi c’è chi usa Instagram per dare voce a campagne sociali importanti. Come Rawdah Mohamed che online ha dato il via a una protesta contro chi vieta alle donne musulmane di indossare il loro capo più tradizionale, il velo. Basta a chi strumentalizza il loro corpo con politiche distanti dalla realtà che vivono. Basta agli stereotipi che condizionano l’esistenza delle ragazze islamiche. La modella somalo-norvegese ha pubblicato sui social un post, diventato virale, in cui critica la proposta di divieto dell’hijab alle minori di 18 anni in Francia. Grazie a un selfie su Instagram, con “hands off my hijab” (giù le mani dal mio hijab) scritto sulla mano, ha aperto una campagna che ha fatto tendenza anche su Twitter e TikTok.

Instagram annuncia l’arrivo di alcune importanti novità per proteggere i membri più giovani da eventuali insidie della rete

Tra queste, sarà disponibile a breve una nuova funzione per impedire agli adulti di inviare messaggi direct agli utenti di età inferiore ai 18 anni che non li seguono. In altri termini, se un adulto proverà a contattare un giovane che non ricambia il follow, apparirà un messaggio che notifica l’impossibilità di procedere con questa attività: ovviamente, considerando che non sempre gli utenti indicano l’età corretta in fase di registrazione, questa funzionalità non si basa esclusivamente sulle informazioni fornite in fase di creazione dell’account ma anche su una tecnologia di apprendimento automatico in grado di prevedere l’età reale dei membri.

Tra le altre novità, ai nuovi iscritti con meno di 18 anni, sarà offerta la possibilità di impostare il profilo pubblico o privato, spiega il team di Instagram tra le righe del blog post ufficiale in cui sono annunciate le ultime novità rilasciate. Infine, sempre prossimamente l’algoritmo si aggiornerà al fine di ostacolare le ricerche degli adulti che hanno manifestato comportamenti sospetti a discapito dei più piccoli: il social, infatti, eviterà che questi possano apparire tra gli Utenti suggeriti, impedirà di scoprire i loro contenuti su Reels o nella sezione Esplora, così come provvederà a nascondere i loro commenti sui post pubblici degli utenti più giovani.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!