APRE LA “MILANO RESTAURANT WEEK” PER VALORIZZARE IL MONDO DELLA RISTORAZIONE MILANESE


ph ristorante Meneghino (Milano) uno dei locali che ha aderito all’iniziativa Milano Restaurant Week

Apre oggi 22 ottobre la prima edizione della Milano Restaurant Week, iniziativa promossa da Milano&Partners con Camera di Commercio di Milano Monza Brianza LodiConfcommercio Milano e Nexi per valorizzare e sostenere il mondo della ristorazione milanese. Questa prima edizione – che si chiuderà il 31 ottobre – nasce in concomitanza con le manifestazioni Tuttofood e HostMilano  in programma in Fiera Milano Rho dal 22 al 26 ottobre.

Hanno aderito un centinaio di ristoratori e tramite l’innovativo portale Milano Restaurant Week è possibile prenotare un’esperienza culinaria unica a un prezzo speciale, scoprendo – in base al quartiere e alla tipologia di cucina – i vari ristoranti e i menù degustazione proposti a prezzo fisso €20 – €40 – €60 – €+80.

Un viaggio nella Milano del food, un’esperienza tra le diverse cucine che animano i diversi quartieri della città. Si può scegliere tra la cucina tradizionale regionale con piatti che spaziano dai fusilli al ferretto con ragù di carne alla “cilentana” e formaggio di capra al risotto mantecato con robiola di Roccaverano e marmellata al peperoncino o tonno del Chianti con focaccina di farina di castagne di Pontremoli su letto di cannellini e patate viola alla salvia alla cucina vegana con wok di verdure al tamari, riso rosso, funghi shitake, tofu artigianale e pak choi o topping di salsa al sesamo e miso. Ma non solo. Altre proposte di menù arrivano dalla cucina fusion asiatica con carpaccio di salmone viola o uramaki di astice gratinato, da quella sudafricana con hamburger di struzzo sudafricano con patatine croccanti a quella caraibica con gamberoni in umido con cocco accompagnati da frittelle di platano verde, riso e insalata mista per concludere con l’eccellenza milanese: l’ossobuco di vitello in salsa gremolada con risotto alla milanese.

 Sono solo alcuni esempi della ricca proposta enogastronomica che la piattaforma propone legando i ristoranti all’anima dei quartieri in cui sorgono.

Il viaggio ideale della Milano Restaurant Week parte così dal cuore della citta, a pochi passi dal Duomo e dalla Scala, attraversando il distretto artistico di Brera fino a Porta Venezia, variegato quartiere multietnico, e a Porta Romana con i Giardini della Guastalla in stile barocco.

Per i più giovani è possibile esplorare l’offerta culinaria di zone come Ticinese e i Navigli, passeggiando lungo le sponde del Naviglio Grande e del Naviglio Pavese, fermandosi per un drink o per fare shopping nelle numerose botteghe artigiane; e ancora il distretto del design, luogo di nascita del Fuorisalone in via Tortona e via Savona. Non mancano poi il futuristico quartiere di Porta Nuova, la vivace Isola e Porta Romana, a ridosso delle mura spagnole. A questi si aggiunge anche Paolo Sarpi, dove sorge il positivo esempio di integrazione della Chinatown milanese.  

Il progetto coinvolge anche quartieri meno centrali situati a sud della città che rappresentano due facce della storia e della vita milanese: Chiesa Rossa, nata intorno alla chiesetta romanica di Santa Maria alla Fonte, e Gratosoglio dove troviamo i caseggiati popolari sorti all’epoca del boom economico.

Tutti i menù e i ristoranti su: restaurants.yesmilano.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!