[gtranslate] APRE LA "MILANO RESTAURANT WEEK" PER VALORIZZARE IL MONDO DELLA RISTORAZIONE MILANESE - WHAT-U

ph ristorante Meneghino (Milano) uno dei locali che ha aderito all’iniziativa Milano Restaurant Week

Apre oggi 22 ottobre la prima edizione della Milano Restaurant Week, iniziativa promossa da Milano&Partners con Camera di Commercio di Milano Monza Brianza LodiConfcommercio Milano e Nexi per valorizzare e sostenere il mondo della ristorazione milanese. Questa prima edizione – che si chiuderà il 31 ottobre – nasce in concomitanza con le manifestazioni Tuttofood e HostMilano  in programma in Fiera Milano Rho dal 22 al 26 ottobre.

Hanno aderito un centinaio di ristoratori e tramite l’innovativo portale Milano Restaurant Week è possibile prenotare un’esperienza culinaria unica a un prezzo speciale, scoprendo – in base al quartiere e alla tipologia di cucina – i vari ristoranti e i menù degustazione proposti a prezzo fisso €20 – €40 – €60 – €+80.

Un viaggio nella Milano del food, un’esperienza tra le diverse cucine che animano i diversi quartieri della città. Si può scegliere tra la cucina tradizionale regionale con piatti che spaziano dai fusilli al ferretto con ragù di carne alla “cilentana” e formaggio di capra al risotto mantecato con robiola di Roccaverano e marmellata al peperoncino o tonno del Chianti con focaccina di farina di castagne di Pontremoli su letto di cannellini e patate viola alla salvia alla cucina vegana con wok di verdure al tamari, riso rosso, funghi shitake, tofu artigianale e pak choi o topping di salsa al sesamo e miso. Ma non solo. Altre proposte di menù arrivano dalla cucina fusion asiatica con carpaccio di salmone viola o uramaki di astice gratinato, da quella sudafricana con hamburger di struzzo sudafricano con patatine croccanti a quella caraibica con gamberoni in umido con cocco accompagnati da frittelle di platano verde, riso e insalata mista per concludere con l’eccellenza milanese: l’ossobuco di vitello in salsa gremolada con risotto alla milanese.

 Sono solo alcuni esempi della ricca proposta enogastronomica che la piattaforma propone legando i ristoranti all’anima dei quartieri in cui sorgono.

Il viaggio ideale della Milano Restaurant Week parte così dal cuore della citta, a pochi passi dal Duomo e dalla Scala, attraversando il distretto artistico di Brera fino a Porta Venezia, variegato quartiere multietnico, e a Porta Romana con i Giardini della Guastalla in stile barocco.

Per i più giovani è possibile esplorare l’offerta culinaria di zone come Ticinese e i Navigli, passeggiando lungo le sponde del Naviglio Grande e del Naviglio Pavese, fermandosi per un drink o per fare shopping nelle numerose botteghe artigiane; e ancora il distretto del design, luogo di nascita del Fuorisalone in via Tortona e via Savona. Non mancano poi il futuristico quartiere di Porta Nuova, la vivace Isola e Porta Romana, a ridosso delle mura spagnole. A questi si aggiunge anche Paolo Sarpi, dove sorge il positivo esempio di integrazione della Chinatown milanese.  

Il progetto coinvolge anche quartieri meno centrali situati a sud della città che rappresentano due facce della storia e della vita milanese: Chiesa Rossa, nata intorno alla chiesetta romanica di Santa Maria alla Fonte, e Gratosoglio dove troviamo i caseggiati popolari sorti all’epoca del boom economico.

Tutti i menù e i ristoranti su: restaurants.yesmilano.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY