AUSTRIA BLOCCO NAZIONALE PER LE PERSONE NON VACCINATE DALLA MEZZANOTTE DI OGGI - WHAT-U

Il cancelliere Alexander Schallenberg

l governo austriaco ha ordinato un blocco a livello nazionale per le persone non vaccinate a partire dalla mezzanotte di oggi domenica 14 novembre, per combattere l’aumento delle infezioni e dei decessi da coronavirus.

In pratica le persone non vaccinate di età pari o superiore a 12 anni non potranno uscire di casa tranne che per espletare le attività basilari come lavorare, fare la spesa, fare una passeggiata o farsi vaccinare (pure questa considerata un’attività indispensabile al pari di quelle elencate) . Le autorità sono preoccupate per l’aumento delle infezioni e dei decessi perché il personale ospedaliero a breve non sarà più in grado di gestire il crescente afflusso di pazienti COVID-19.

“È nostro compito come governo dell’Austria proteggere la gente”, ha detto ai giornalisti il cancelliere Alexander Schallenberg. “Pertanto abbiamo deciso che a partire da lunedì … ci sarà un blocco per i non vaccinati”.

Il blocco colpisce circa 2 milioni di persone, ha riferito l’agenzia di stampa APA, e non si applica ai bambini sotto i 12 anni perché per loro non è ancora scattato l’obbligo del vaccino per combattere il Covid-19.

“Il blocco durerà inizialmente per 10 giorni”, ha aggiunto il cancelliere, “e la polizia farà controlli serrati per controllare le persone all’esterno e per assicurarsi che siano vaccinate”, parlando di possibili rinforzi delle forze dell’Ordine. Chi vìola il blocco sarà multato fino a 1.450 euro.

L’Austria è uno dei paesi con il minor numero di persone vaccinate: solo il 65% circa della popolazione totale è completamente vaccinato. Le autorità hanno segnalato 11.552 nuovi casi solo oggi facendo notare che una settimana fa si registravano 8.554 nuovi contagi giornalieri. Nel complesso, il bilancio delle vittime della pandemia in Austria è di 11.706, secondo l’APA e si contano 775,5 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. Più del doppio dei contagi computati nella vicina Germania. Sempre secondo il cancelliere i contagiati che non avevano fatto il vaccino sono di gran lunga di più (1.700) rispetto a coloro che sono stati contagiati ma si erano sottoposti al vaccino. Schallenberg continua a ripetere che occorre farsi vaccinare: “Altrimenti “non usciremo mai da questo circolo vizioso”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!