LA CNN HA SOSPESO L’ANCHORMAN CHRIS CUOMO FRATELLO DELL’EX GOVERNATORE DI NEW YORK


UltraViolet, una delle principali organizzazioni nazionali per la giustizia di genere, ha chiesto alla CNN di licenziare immediatamente Chris Cuomo. 

Ieri la CNN ha annunciato che sospenderà il suo anchorman Chris Cuomo. “L’ufficio del procuratore generale di New York ha rilasciato trascrizioni e documenti lunedì che gettano nuova luce sul coinvolgimento di Chris Cuomo nella difesa di suo fratello”, questa la dichiarazione della CNN martedì sera. “I documenti, di cui non eravamo a conoscenza prima del loro rilascio pubblico, sollevano seri interrogativi. Quando Chris ha ammesso di aver offerto consigli allo staff di suo fratello, ha infranto le nostre regole e lo abbiamo riconosciuto pubblicamente. Ma abbiamo anche capito il suo bisogno di mettere la famiglia al primo posto e il lavoro al secondo”.

“Tuttavia”, ha continuato la CNN, “questi documenti indicano un maggiore livello di coinvolgimento negli sforzi di suo fratello di quanto non sapessimo in precedenza. Di conseguenza, abbiamo sospeso Chris a tempo indeterminato, in attesa di ulteriori valutazioni”. Le richieste di licenziamento del conduttore di “Cuomo Prime Time” si sono intensificate lunedì dopo che i documenti appena rilasciati hanno dimostrato che era molto più coinvolto nell’aiutare il fratello in difficoltà rispetto a quanto precedentemente rivelato agli spettatori. Lo si evince dalle trascrizioni della sua intervista con gli investigatori che dimostrano che l’anchorman della CNN ha poi ammesso di avere contattato dei media per scoprire se c’erano altri accusatori pronti a incolpare suo fratello. “Sì è vero, ho contattato fonti e altri giornalisti”, ha detto Cuomo, “per vedere se avevano sentito parlare di qualcun altro”. Una reazione umana e scontata soprattutto per una persona che fa il giornalista quindi abituata ad andare a fondo nei fatti. Perciò tre giorni dopo l’uscita sul New York Times della storia di Anna Ruch, la donna che ha accusato l’ex governatore di New York di averla molestata sessualmente a un ricevimento di nozze del 2019, l’anchor della CNN ha scritto a Melissa DeRosa, l’assistente del fratello per avere degli aggiornamenti sul caso. Semplice prassi per lui, ma ora spuntano detrattori agguerriti a dargli contro. Sabato è stata ufficializzata la notizia del suo licenziamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!