HILARIA, MOGLIE DI BALDWIN, SCRIVE UNA LUNGA DEDICA D’AMORE AL MARITO SU INSTAGRAM: “SONO FIERA DI TE”


Hilaria Baldwin e Alec Baldwin
(Photo by Mike Coppola/Getty Images for Turner)

di Patrizia Vassallo

Vedere il marito piangere per l’ennesima volta e non all’interno delle mura domestiche, ma in diretta Tv, davanti a milioni di telespettatori, sulla ABC, emittente alla quale l’attore Alec Baldwin ha concesso un’intervista esclusiva per parlare della morte di Halyna Hutchins, la direttrice della fotografia che ha accidentalmente ucciso sul set di Rust, film di cui era protagonista e pure produttore, ha fatto andare su tutte le furie Hilaria Thomas Baldwin. Lei moglie innamoratissima del noto attore, non ha mai perso una sola occasione di mostrare sui Social con fierezza la devozione e tutto l’amore che prova per il suo Alec, elogiandolo non solo per il suo intramontabile fascino, in barba al passare degli anni, ma anche nel ruolo di papà quando lo riprende mentre gioca con i figli. Ben 6, una vera e propria tribù che lei mostra orgogliosa su Instagram in vari momenti della giornata. E dire che la Baldwin da ragazzina aveva sofferto di anoressia nervosa e di  bulimia ed era sempre infelice. Lo ha raccontato lei stessa nel libro The Living Clearly Method: 5 Principles for a Fit Body, Healthy Mind & Joyful Life, pubblicato nel 2016. L’arrivo di Alec che nella sua vita è stato una sorta di ciclone, che ha cambiato la sua esistenza per sempre dandole una svolta positiva dal primo giorno del loro primo incontro nell’agosto 2011. Un amore a prima vista che ha convinto la coppia a convivere subito assieme. Poi l’annuncio del fidanzamento ufficiale celebrato nell’aprile del 2012 cui sono seguite le nozze con una cerimonia cattolica il 30 giugno 2012, nella vecchia cattedrale di San Patrizio a New York City. All’interno delle loro fedi nuziali , avevano inciso Somos un buen equipo (Siamo una grande squadra) . Una sorta di promessa d’amore che tuttora li lega anche nel dolore. Poi l’arrivo di 6 figli (2 nel corso degli anni persi con aborti spontanei): Carmen Gabriela (nata il 23 agosto 2013), Rafael Thomas (nato il 17 giugno 2015), Leonardo Angel Charles (nato il 12 settembre 2016), Romeo Alejandro David (nato il 17 maggio 2018), Eduardo Pau Lucas (nato l’8 settembre 2020), e la figlia María Lucía Victoria (nata nel 2021 da madre surrogata ). Ai quali va aggiunta anche la figlia di Alec, Irlanda, nata dal precedente matrimonio dell’attore con l’attrice americana Kim Basinger. Insomma una storia d’amore incantevole la loro, anacronistica di questi tempi, e nei dintorni di Hollywood, simile a quelle che si possono vedere solo nei film di Frank Capra. Felice fino al funesto 22 ottobre quando Alec ha accidentalmente sparato ad Halyna causandone la morte. Oltre ad aver ferito il regista del film Joel Souza. Ilaria dopo aver saputo la notizia ha raggiunto il marito per stargli vicino portandosi dietro tutti e 6 i figli. Il resto è stato scritto e riscritto sulle cronache.

“Sono qui, ti amo e mi prenderò cura di te”, ha scritto Hilaria di suo pugno su Instagram in queste ore. “Queste sono state le uniche parole che mi sono venute in mente quando abbiamo saputo che Halyna era morta. Ricordo di aver ripetuto quella frase più e più volte. L’orribile perdita, la tortura per la sua famiglia, e tu, mio ​​marito, hai in qualche modo messo in scena questo incubo impensabile. Quel momento, inciso nella mia memoria, i fotografi che ti circondano, al telefono con me, documentano la tua agonia. Non potevo essere vicino a te per abbracciarti”. Poi Hilaria ha aggiunto: “Le opinioni + la monetizzazione su di noi sono diventate rumorose e travolgenti. Avevo paura che ti aprissi perché ho visto il tuo spirito schiacciato, la tua salute mentale in frantumi, la tua anima in un dolore inimmaginabile. E a volte mi chiedo quanto possa sopportare un corpo, una mente. Non voglio perderti. Sono fiera di te. Ci siamo spaventati e siamo crollati quando hanno parlato così tanto di noi, per noi, pettegolezzi, cospirazioni, TUTTE LE DANNATE OPINIONI. Tutto viene contorto e trasformato, fatto a pezzi, preso in giro, persino inventato. Ho perso la voce in questo gigantesco ciclone dei media moderni, dei social e delle “notizie”. Ho smesso di parlare per paura”. Poi Hilaria ha concluso: “Sono qui, ti amo e mi prenderò cura di te”. Onoriamo Halyna e la sua famiglia. Per sperare di capire come è successo e cosa possiamo fare per assicurarci che non accada mai più. Mio Alec, sono qui per guarire il tuo dolore”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!