ADDIO ALLA SCRITTRICE ANNA RICE, AUTRICE DI “INTERVISTA COL VAMPIRO” MORTA SABATO PER UN ICTUS


Anna Rice

La scrittrice Anne Rice, sabato 10 dicembre, è morta a causa di un ictus. A dare l’annuncio il figlio Christopher, anche lui autore, sulla sua pagina Facebook e sulla sua pagina Twitter.

Nata a New Orleans, la Rice ha trascorso gran parte della sua prima infanzia lì prima di trasferirsi in Texas, e poi a San Francisco . Cresciuta in una famiglia cattolica osservante , in seguito è diventata agnostica prendendo le distanze dal cristianesimo, e dalle posizioni della Chiesa cattolica romana su molte questioni sociali, anche se la sua fede in Dio è sempre rimasta “al centro della sua vita”. La sua carriera di scrittrice professionista è iniziata nel 1976, quando viveva in California con la pubblicazione del libro “Intervista col vampiro“. A metà degli anni 2000, tornata al cattolicesimo, la Rice ha pubblicato i romanzi Christ the Lord: Out of Egypt e Christ the Lord: The Road to Cana, resoconti romanzati di alcuni episodi della vita di Gesù. 

Anne, che si è sempre definita “un’umanista laica” nel corso della sua carriera ha venduto oltre 150 milioni di libri. Diventata più popolare tra i critici e i lettori negli anni ’80, è stata sposata con il poeta e pittore Stan Rice per 41 anni, dal 1961 fino alla sua morte per cancro al cervello nel 2002 all’età di 60 anni. Lei e Stan hanno avuto due figli, Michael, morto di leucemia all’età di cinque anni, e Christopher.

Oltre ai suoi romanzi sui vampiri, la Rice ha lasciato il segno con libri come The Feast of All Saints (adattato per la televisione nel 2001) e Servant of the Bones , che hanno costituito la base di una miniserie a fumetti del 2011 . La Rice ha anche scritto romanzi erotici con gli pseudonimi di Anne Rampling e A.N. Roquelaure, incluso Exit to Eden, divenuto poi un film nel 1994.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!