PUTIN, LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA SONO UNA DICHIARAZIONE DI GUERRA


La guerra della Russia in Ucraina ha “inorridito” gli azionisti della Banca Mondiale, inclusa la Cina, e avrà conseguenze durature per la posizione internazionale della Russia, ha affermato venerdì il presidente del prestatore globale.

Il presidente della Banca mondiale David Malpass ha detto a Fox Business Network che la reazione della Cina alla guerra e le sanzioni occidentali imposte a Mosca avrebbero influenzato lo sviluppo delle future relazioni commerciali della Russia, aggiungendo che la serie di sanzioni già in corso stanno avendo un impatto significativo sulle interazioni della Russia con i mercati finanziari.

La Cina, uno dei principali azionisti della Banca mondiale”, ha detto Malpass “è sconvolta da ciò che sta accadendo in Russia”. Nel contempo però la Cina ha anche puntato il dito contro l’America colpevole a suo avviso di avere accelerato il progetto di guerra di Putin. Il Pentagono mercoledì ha criticato il governo cinese per non essersi unito alle sanzioni occidentali contro la Russia e per aver incolpato gli Stati Uniti dell’invasione dell’Ucraina . Il portavoce del Pentagono John Kirby ha affermato che le dichiarazioni pubbliche dei funzionari del governo cinese hanno rivelato un tacito sostegno all’invasione russa.

Il signor Kirby ha rifiutato di commentare se il presidente cinese Xi Jinping abbia chiesto al presidente russo Vladimir Putin di ritardare l’inizio dell’invasione dell’Ucraina fino alla fine dei Giochi Olimpici di Pechino che sono terminati il ​​20 febbraio. Ma il fatto che l’invasione russa sia iniziata quattro giorni dopo lascia molti dubbi sulla questione.

Il 4 febbraio, all’inizio dei giochi, il signor Putin era a Pechino e ha firmato un nuovo accordo di cooperazione con Xi Jinping. “Ci siamo sforzati di prevenire la guerra attraverso l’impegno diplomatico”, ha detto Kirby , aggiungendo che non sarebbe dovuto accadere dopo le Olimpiadi. “Non c’era alcun motivo per cui avrebbe dovuto succedere. Nessuna provocazione da parte dell’Ucraina che non ha mai avuto atteggiamenti aggressivi”. A Taiwan, Kirby ha rifiutato di commentare se la Cina stia aumentando le intimidazioni aeree e navali nei confronti di Taiwan. 

Il capo della Banca Mondiale elencando le precedenti invasioni russe, tra cui l’Ungheria nel 1956, la Cecoslovacchia nel 1968 e la Georgia nel 2008 e l’annessione della regione della Crimea all’Ucraina nel 2014, ha affermato che l’attuale guerra era molto più ampia e avrà conseguenze anche future importanti. “Questo è un ordine di grandezza peggiore in termini di decimazione e morti che si stanno verificando, quindi penso che ci saranno conseguenze durature”, ha aggiunto.

Malpass ha rivelato che avrebbe parlato con il presidente ucraino Volodymyr Zelens’kyj e ieri ha presentato al consiglio di amministrazione della Banca mondiale un pacchetto di prestiti per l’Ucraina che è stato ampliato con contributi nazionali ed è stato coordinato con “persone che sono nei bunker in Ucraina” . Giovedì scorso Reuters ha riferito che il pacchetto è cresciuto fino a 460 milioni di euro (503 milioni di dollari). E Malpass ha spiegato che l’obiettivo è portare i soldi in Ucraina già la prossima settimana. L’isolamento finanziario globale della Russia si è intensificato venerdì quando la Borsa di Londra ha sospeso le negoziazioni dei suoi ultimi titoli russi e poiché l’Europa, gli Stati Uniti e altri paesi hanno continuato a imporre sanzioni finanziarie alla Russia.

Le sanzioni che vengono imposte alla Russia sono come una dichiarazione di guerra: lo ha dichiarato il presidente russo, Vladimir Putin. “Molto di ciò che sta accadendo ora e di ciò a cui stiamo assistendo e di ciò che accadrà – ha detto Putin, citato dall’agenzia Interfax – è senza dubbio un modo per combattere contro la Russia. E queste sanzioni che ci vengono imposte sono come una dichiarazione di guerra”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!