IL REGISTA DI BLACK PANTHER HA RISCHIATO L'ARRESTO PERCHÉ SCAMBIATO PER UN RAPINATORE DURANTE UN PRELIEVO ALLO SPORTELLO DI BANK OF AMERICA - WHAT-U

video AP

Viene a galla oggi la notizia che il regista del film Black Panther, Ryan Coogler è stato ammanettato per qualche minuto dalla polizia di Atlanta dopo essere stato scambiato per un rapinatore in una filiale della Bank of America. Il fatto è accaduto il 7 gennaio scorso, ma solo in queste ore è arrivato fra le news delle agenzie. Tutta colpa di una nota che Coogler ha scritto sulla richiesta di prelievo consegnata alla cassiera della banca dove si era recato per ritirare più di $ 10.000. Una nota dove lui aveva messo per iscritto un messaggio per l’addetta, che secondo un rapporto della polizia era questo: “Sia discreta quando mi consegna i contanti”, per evitare che facesse commenti ad alta voce. Purtroppo quel messaggio invece di essere interpretato come una richiesta di discrezione, ha insospettivo l’impiegata che ha attivato l’allarme non sonoro per fare arrivare la polizia. Quando i poliziotti sono arrivati nell’elegante quartiere di Buckhead e hanno visto un SUV Lexus nero parcheggiato davanti all’istituto di credito, con il motore acceso, hanno scambiato il conducente dell’auto per un complice di Ryan. Così poi due agenti sono entrati nella banca e hanno condotto fuori Coogler in manette.

Il video della telecamera rilasciato dalla polizia mostra gli agenti che si avvicinano a Coogler da dietro mentre si trova al bancone con indosso una felpa con cappuccio grigio chiaro, un berretto nero, occhiali da sole e una maschera bianca. Quando un ufficiale estrae la pistola e un altro gli dice di mettere le mani dietro la schiena, Coogler dice: “Whoa, whoa, cosa sta succedendo?” Quando Coogler ha spiegato che stava solo cercando di prelevare del denaro dal suo conto, i poliziotti hanno compreso l’errore e hanno spiegato al regista che stavano rispondendo a una chiamata di rapina in banca partita dall’allarme lanciato dalla cassiera. “Non so chi ha fatto questa chiamata e chi ha fatto cosa, ma mi sono state puntate le pistole addosso per aver prelevato denaro dal mio conto”, ha detto Coogler alla polizia spiegando agli ufficiali che stava prelevando una grossa cifra perché un assistente medico che lavora per lui preferisce essere pagato in contanti e quella somma non poteva di certo prelevarla dal bancomat.

“Tutto ciò non sarebbe mai dovuto accadere”, ha detto Coogler in una dichiarazione al New York Times, ma ha aggiunto che Bank of America “ha poi affrontato con lui la questione che si è risolta con sua grande soddisfazione”. “Siamo profondamente dispiaciuti che si sia verificato questo incidente. Non sarebbe mai dovuto accadere e ci siamo scusati con il signor Coogler”, ha scritto in un comunicato Bank of America.

Ryan Coogler
(ph. Gage Skidmore from Peoria, AZ, United States of America)

Un altro video della telecamera mostra la cassiera che spiega che Coogler ha avuto un atteggiamento che gli ha destato sospetti. “Quando ho chiesto il suo documento d’identità e lui mi ha dato un documento d’identità della California, ho avuto la sensazione che fosse una transazione strana e il mio stomaco ha iniziato a girare”, ha detto ai poliziotti. Inoltre quando il suo computer le ha notificato che si trattava di una transazione ad alto rischio, è andata a parlare con il suo capo riferendogli che Coogler voleva ritirare 12.000 dollari e che la transazione l’aveva messa a disagio, il suo manager le ha suggerito di parlargli, ha detto agli ufficiali. Ma lei si è rifiutata perché essendo incinta e non sapendo le sue reali intenzioni aveva paura che lui potesse avere una pistola.

Il regista conosciuto per avere diretto e co-scritto Black Panther, il film sui supereroi della Marvel, uscito nel 2018, ha guadagnato più di un miliardo di dollari grazie al record di incassi raggiunto in tutto il mondo. Black Panther è stato inoltre candidato a svariati premi cinematografici, tra i quali l’Oscar al miglior film, diventando il primo film di supereroi a ricevere questa candidatura, vincendo inoltre tre Oscar nel 2019 (unico film MCU ad averne vinti, Ndr).

Il suo primo lungometraggio, Prossima fermata Fruitvale Station, girato nel 2013, racconta la storia vera di Oscar Grant, ucciso dalla polizia della Bay Area Rapid Transit Distric di Oakland in California), nelle prime ore del 1º gennaio 2009. Il film è stato sviluppato e prodotto dall’attore e Premio Oscar Forest Whitaker. Dopo l’anteprima del film al Sundance Film Festival del 2013, dove ha vinto il Gran Premio della Giuria e il Premio del Pubblico come miglior film drammatico, The Weinstein Company ha acquisito i diritti di distribuzione per circa 2 milioni di $. Il film è poi stato proiettato nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes 2013, dove ha vinto il Premio Avenir. Il 24 luglio 2013 la MGM ha offerto al regista di dirigere uno spin-off di Rocky, Creed – Nato per combattere, incentrato su un uomo che segue le orme del padre, Apollo Creed, avendo come mentore il pugile ormai in pensione Rocky Balboa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!