USA, IN DIMINUZIONE LA FERTILITÀ DELLE GIOVANISSIME, IN FORTE AUMENTO NELLE DONNE DAI 35 AI 39 ANNI


“I tassi di fertilità negli Stati Uniti sono gradualmente diminuiti dal 1990 al 2019. Nel 1990, ci sono state circa 70,77 nascite ogni anno ogni 1.000 donne di età compresa tra 15 e 44 anni. Ed entro la fine del 2019, si sono contate 58,21 nascite ogni 1.000 donne in quella fascia di età. Sebbene sostanzialmente stabili, le nascite annuali negli Stati Uniti sono diminuite dal 1990 al 2019 e passate da circa 4,1 milioni a 3,7 milioni”, spiega Anne Morse è una demografa nell’area stime e proiezioni del Census Bureau della Population Division.

Fertilità a picco per le più giovani

I tassi di fertilità delle donne più giovani sono diminuiti notevolmente: nel 1990 ci sono state 116,40 nascite ogni 1.000 donne di età compresa tra 20 e 24 anni. Nel 2019, ci sono state solo 66,59 nascite ogni 1.000 donne in quella fascia di età, con un calo del 42,79%. Invece nello stesso periodo, i tassi di fertilità delle donne alla soglia dei 40 anni sono aumentati in modo significativo. Nel 1990, ci sono state 31,50 nascite ogni 1.000 donne di età compresa tra 35 e 39 anni. E nel 2019 ci sono state 52,72 nascite ogni 1.000 donne di età compresa tra 35 e 39 anni, con un aumento del 67,35%. Ciò però non è stato sufficiente per aumentare la media delle nascite e a compensare il calo dei tassi di natalità delle donne più giovani (vedi tabella 1).

I tassi di fertilità sono aumentati in età avanzata, ma non abbastanza per compensare il calo in età più giovane.

 Come si evince anche dai grafici che abbiamo pubblicato i tassi di fertilità cambiano in base all’età e hanno spostato l’età media in cui le donne hanno partorito negli Stati Uniti dall’età di 27 anni nel 1990 all’età di 30 anni nel 2019.

L’aumento maggiore è stato tra le donne nate all’estero e le donne nere, che sono passate rispettivamente da 27 a 32 anni e da 24 a 28 anni. Il più piccolo aumento di età (da 27 a 29 anni) è stato tra le donne nate negli Stati Uniti.

Mini boom di nascite dei primi anni 2000

Mentre i tassi di fertilità sono ampiamente diminuiti negli Stati Uniti dal 1990 al 2019, all’inizio degli anni 2000 c’è stato un mini baby boom. Questo aumento è stato guidato da donne ispaniche nate all’estero.

Questo mini baby boom per gli ispanici nati all’estero è terminato nel 2007, poco prima dell’inizio della Grande Recessione nello stesso anno. La Grande Recessione è iniziata ufficialmente nel dicembre 2007, terminando nel giugno 2009, secondo il  National Bureau of Economic Research .

Non è chiaro quale parte del declino della fertilità degli ispanici nati all’estero possa essere attribuita alla recessione economica da quando il declino è iniziato prima dell’inizio della Grande Recessione. Questo calo potrebbe essere in parte dovuto alla fine del mini baby boom per le donne ispaniche nate all’estero e al ritorno alla tendenza al ribasso della fertilità a lungo termine.

Modelli storici di fertilità

Nonostante i lievi cali e il mini-baby boom dal 1990 al 2019, le tendenze della fertilità contemporanea sono in realtà abbastanza stabili se viste da una prospettiva storica. Nel corso del XX secolo vi sono stati diversi periodi di cambiamento sostanziale: il precipitoso calo della fertilità all’inizio del secolo, il baby boom degli anni ’50 e il calo dei tassi di fertilità iniziato negli anni ’60. All’interno di questi cambiamenti complessivi, ci sono state fluttuazioni minori a breve termine. Ad esempio, durante l’ampio declino della fertilità dell’inizio del XX secolo, la fertilità è diminuita e aumentata in seguito alla pandemia di influenza del 1918. Durante il baby boom degli anni ’50, la fertilità ristagnò in risposta a una recessione economica nel 1953.

Tali cambiamenti erano chiaramente deviazioni a breve termine all’interno di tendenze più ampie. Una visione a più lungo termine può aiutare a distinguere tra ampi cambiamenti generazionali e piccole fluttuazioni da un anno all’altro. Questi diversi modelli di fertilità nel corso degli anni evidenziano la varietà di fenomeni che possono influenzare la fertilità, dai cambiamenti generazionali alla malattia. Forniscono anche una visione approfondita del volto mutevole della fertilità in America nel tempo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!