it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
PROSEGUE LA CAUSA TRA DEPP E LA HEARD. LUI LA ACCUSA DI AVERE DETTO BUGIE REITERATE - WHAT-U

Sembrava che il processo per la causa intentata contro l’ex moglie da Johnny Depp che l’aveva denunciata per diffamazione potesse fermarsi. Gli avvocati della Heard avevano chiesto al giudice di archiviare il caso, sostenendo che “nessuna giuria ragionevole avrebbe potuto decidere in favore dell’attore”. Invece il giudice, Penney Azcarate, ha affermato che se l’attore presenterà anche minime di prove a sostegno delle sue affermazioni non ci saranno stop. Depp e il suo avvocato, Benjamin Chew, si sono dati una pacca sulla spalla dopo che il giudice ha stabilito che la causa può procedere. Chew ha poi detto che la giuria ha una vasta gamma di prove per stabilire che la Heard ha accusato falsamente Depp di abusi. Aggiungendo che le prove dimostrano che è stata “lei l’abusante”.

Depp ha citato in giudizio Heard chiedendole 50 milioni di dollari presso il Fairfax County Circuit Court dopo avere letto un editoriale della donna nel dicembre 2018 sul Washington Post dove si descriveva come “un personaggio pubblico che rappresenta gli abusi domestici”. L’articolo non menzionava Depp per nome, ma gli avvocati dell’attore ora affermano che il riferimento a lui era palese e scontato. Da qui l’accusa di diffamazione (risalente al 2016, ndr), nel mezzo della procedura di divorzio della coppia.

Il giudice stamattina ha detto che stava valutando se anche il titolo dell’articolo nelle edizioni online poteva essere considerato qualcosa di altamente offensivo per la reputazione dell’attore. Il titolo online recitava: “Ho parlato contro la violenza sessuale e ho affrontato l’ira della nostra cultura. Questo deve cambiare”. Tra gli ultimi testimoni di Depp oggi sul banco dei testimoni è salita Erin Falati, un’infermiera della Heard che ha testimoniato in una deposizione registrata di aver ricevuto foto dell’attrice con segni rossi sul viso la notte del 21 maggio 2016, quella del litigio finale tra Depp e Heard che non solo ha accelerato la richiesta di divorzio pochi giorni dopo, ma le ha fatto ottenere anche un ordine restrittivo.

Depp ha detto che la Heard si è procurata i lividi e per sostenere la sua tesi ha presentato la testimonianza degli agenti della polizia che sono intervenuti quella sera per placare gli animi della coppia, i quali hanno asserito di non avere visto segni sul viso della donna quando sono entrati in casa. Le foto inviate alla Falati, viste dalla giuria, ora però potrebbero contraddire la versione finora sostenuta da Depp.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!