ROMA RENDE OMAGGIO AI GRANDI DEL CINEMA - WHAT-U

Da sinistra, Simone Signoret e Monica Vitti

Roma a breve inaugurerà nuove vie e aree verdi che prenderanno il nome di personalità del mondo dello spettacolo che si sono contraddistinte per la loro professionalità e il loro lavoro. Come l’attrice francese Simone Signoret, alla quale è stata dedicata una strada all’interno di Villa Doria Pamphilj, una iniziativa che si inquadra nell’ambito del gemellaggio tra le città di Roma e Parigi, dove una strada sarà intitolata a Monica Vitti. E poi ancora al regista Ettore Scola, per citare un nome in più.

La Giunta capitolina ha dato il via libera a una delibera che denomina nuove aree di circolazione e zone verdi della città, approvate all’unanimità dalla Commissione Consultiva di Toponomastica, presieduta dall’assessore alla Cultura, Miguel Gotor. Queste alcune delle intitolazioni: nel quartiere Trionfale (Municipio XIV), del Belvedere del Parco di Monte Ciocci (set del film “Brutti Sporchi e Cattivi”) al regista Ettore Scola; l’area verde di piazza Piero Puricelli (Municipio Roma XI – Arvalia Portuense) come “Giardino delle Vittime di Via di Vigna Jacobini” (16 dicembre 1998)”; l’area verde all’interno di Piazza della Libertà a Prati (Municipio I) a Luigi Bigiarelli, fondatore della Società Sportiva Lazio. “Sono molto contento per le nuove intitolazioni di aree pubbliche che avremo presto in città”, ha dichiarato l’assessore Gotor, perché valorizzano legami storici della nostra città, come quello con Parigi, grazie al viale che porterà il nome della grande artista francese Simone Signoret. Ma con queste nuove intitolazioni rendiamo omaggio anche a importanti figure della nostra cultura, come Ettore Scola, delle scienze, delle arti, della resistenza e dello sport, per non parlare del fatto che un’area verde sarà dedicata alle vittime di via di Vigna Jacobini, onorando una promessa fatta nelle scorse settimane dal sindaco Gualtieri e dal presidente del Municipio XI, Lanzi”. Il provvedimento, eccetto che per l’intitolazione a Ettore Scola per il quale è necessaria la deroga della Prefettura non essendo ancora passati 10 anni dalla morte del regista, è immediatamente esecutivo. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!