it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
TROOPING OF THE COLOUR, GRANDE FESTA PER I 70 ANNI DI REGNO DELLA REGINA ELISABETTA - WHAT-U

La regina Elisabetta II, Kate, la duchessa di Cambridge, il principe Louis, la principessa Charlotte, il principe George e il principe William guardano dal balcone di Buckingham Place dopo la cerimonia del Trooping the Colour a Londra, giovedì 2 giugno 2022, il primo dei quattro giorni di festa in occasione del Giubileo di Platino. Gli eventi durante un lungo weekend di vacanza nel Regno Unito hanno lo scopo di celebrare i 70 anni di servizio del monarca. (Aaron Chown/Pool Photo via AP)

Grande festa per la regina Elisabetta II, per i 70 anni di regno. Questa la prima volta nella storia del paese che un monarca raggiunge questo traguardo e anche per questo motivo per il Trooping of the Colour la regina ha sentito maggiormente l’affetto di tutti i suoi sudditi. Accompagnata dal cugino, il duca di Kent, colonnello delle guardie scozzesi per l’occasione ha indossato un abito in lana Charmelaine della sua tonalità preferita, azzurro polvere, di Angela Kelly impreziosito da rifiniture di perle e diamanti e cappello abbinato, e lo stemma delle Guardie.

Kate Middleton, Duchessa di Cambridge per la mise, ha preferito puntare su un abito  di Alexander McQueen che aveva già indossato al ricevimento del G7 della scorsa estate in Cornovaglia. Questo potrebbe non sembrare rivoluzionario di per sé, ma segnala la determinazione dei reali più giovani ad apparire parsimoniosi. L’abito-cappotto dalle spalle affilate della stilista Sarah Burton che ha creato l’abito da sposa della duchessa nel 2011 invece è stato realizzato su misura (costo £ 3.000). Elegante anche il cappello inclinato che ha indossato con la solita classe del modista Philip Treacy, così come un paio di scintillanti orecchini di zaffiro che un tempo erano appartenuti alla principessa Diana.

Sulle tribune, Carrie Johnson, moglie del primo ministro inglese Boris Johnson, ha sfoggiato un abito chemisier rosa shocking, un altro astuto re-wear, di & Other Stories già indossato alla Tory Conference 2019 costo: £ 85. Immancabile anche per lei il cappello a tesa larga in perfetto abbinamento di colori.

Oltre 70 velivoli, tra elicotteri Apache, Typhoon e Red Arrows, hanno impiegato sei minuti per sorvolare Buckingham Palace, tra questi un bombardiere Lancaster, due Spitfire e due Hurricane, tutti operati dal Battle of Britain Memorial Flight della RAF. Un commovente ricordo per la regina che riconoscendo il ruggito del Lancaster pezzo da Novanta della seconda guerra mondiale, ha alzato occhi e dito al cielo per indicarlo divertita. Il flypast si è concluso con 15 Typhoon della RAF che hanno volato in una formazione ricreando l’iconico numero 70.

Assenti dalla balconata i duchi del Sussex, Meghan e Harry e il principe Andrea per decisione già nota della regina. Perciò la Markle, ha seguito l’evento da una finestra di una stanza dell’Ammiragliato intrattenendo Savannah Phillips e Mia Tindall, le pronipoti della regina e Harry, mentre Harry, che per l’occasione ha indossato un abito scuro, è stato fotografato mentre parlava a più riprese con Meghan e il duca di Kent, sempre all’interno dello stesso palazzo.  

I duchi domani dovrebbero partecipare a un servizio di ringraziamento presso la Cattedrale di St Paul, assieme ai figli Archie, 3 anni, e Lilibet, che compirà 1 anno sabato (così chiamata in onore della regina, Ndr), e questa sarà la prima volta che la bimba incontrerà la sua bisnonna e il resto della famiglia reale dopo il gelido incontro  con  William e Kate per il servizio del Commonwealth all’Abbazia di Westminster 2 anni fa. Un passo avanti importante, che Meghan riuscirà sicuramente a capitalizzare nel migliore dei modi riscattandosi per l’assenza sul balcone reale.

Buckingham Palace: la regina domani non parteciperà alla messa di ringraziamento nella cattedrale di St. Paul perché ha accusato un “malessere”

La regina Elisabetta non parteciperà alla messa di ringraziamento di domani alla cattedrale di Saint Paul di Londra, nell’ambito dei festeggiamenti per il Giubileo di Platino: una decisione presa in seguito ad un “malessere”: lo fa sapere Buckingham Palace. “La regina ha apprezzato molto la Birthday Parade e il Flypast di oggi, ma ha provato un certo malessere”, ha reso noto il palazzo reale in un comunicato.

“In considerazione del viaggio e delle attività richieste per partecipare domani al National Service of Thanksgiving presso la cattedrale di Saint Paul, Sua Maestà con grande riluttanza ha deciso di non partecipare”, scrive il palazzo reale. “La Regina attende con impazienza di partecipare stasera alla cerimonia dell’accensione della fiaccola al castello di Windsor e vorrebbe ringraziare tutti coloro che hanno fatto di oggi un’occasione così memorabile”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!