it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
IL BLOCCO LITUANO FA ARRABBIARE MOSCA - WHAT-U

Mosca chiede a Vilnius di revocare il divieto di transito ferroviario di merci all’exclave di Kaliningrad nel Mar Baltico, riservandosi altrimenti il ​​diritto di intraprendere azioni di ritorsione, ha affermato lunedì il ministero degli Esteri russo.

“Abbiamo sottolineato a questo proposito che se il transito delle merci tra la regione di Kaliningrad e il resto della Russia attraverso la Lituania non sarà completamente ripristinato, la Russia si riserva il diritto di agire per tutelare i propri interessi nazionali”, ha affermato il ministero in una nota dopo convocando l’Incaricato d’affari lituano Virginija Umbrasene.

Il ministero ha sottolineato che la Russia ha fortemente protestato contro la decisione della Lituania. “Abbiamo chiesto che le restrizioni fossero revocate immediatamente”, si legge nella nota.

Il ministero degli Esteri ha osservato che la Russia considerava la mossa apertamente ostile, aggiungendo che violava gli obblighi legali internazionali della Lituania, in particolare la dichiarazione congiunta dell’UE e della Federazione russa del 2002 sul transito tra la regione di Kaliningrad e il resto della Federazione russa

La decisione della Lituania di limitare il transito alla regione di Kaliningrad richiede un’analisi seria e le autorità russe affronteranno la questione entro pochi giorni. Una decisione sulle misure ritorsive sarà presa sulla base dei suoi risultati, ha detto lunedì ai giornalisti il ​​portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

“Questa decisione è davvero senza precedenti. È una violazione di tutto. Comprendiamo che ciò è dovuto alla decisione pertinente dell’Unione europea di estendere le sanzioni al transito. Lo consideriamo anche illegale”, ha affermato. “La situazione è davvero molto grave e richiede un’analisi molto approfondita prima di preparare qualsiasi misura o decisione. Questa analisi approfondita sarà effettuata nei prossimi giorni”, ha assicurato. “È un elemento del blocco, ovviamente”, ha detto. Nel frattempo, Peskov non ha risposto alla domanda se il Cremlino avesse ricevuto proposte dalle autorità di Kaliningrad su possibili misure di ritorsione. “Ripeto ancora una volta: abbiamo bisogno di un’analisi seria e approfondita per elaborare decisioni di risposta”, ha detto in conclusione.

Il governatore Anton Alikhanov della regione di Kaliningrad ha riferito in precedenza che funzionari lituani avevano informato le autorità ferroviarie della regione del divieto di transito di una serie di merci attraverso il loro territorio a causa delle sanzioni anti-russe dell’UE del 18 giugno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!