it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
SRI LANKA, IL PRIMO MINISTRO SI DIMETTE - WHAT-U

Dopo l’ondata di proteste, si è dimesso il primo ministro dello Sri Lanka Ranil Wickremesinghe.

Lo ha reso noto il suo ufficio, citato da media locali, affermando che la decisione è stata presa dopo le richieste in questo senso dei leader dei partiti presenti in Parlamento, che ora intendono formare un governo di unità nazionale. 

Ieri dei manifestanti hanno cercato di raggiungere la capitale prendendo il treno, ma sono rimasti bloccati perché oltre ai servizi di autobusm anche quelli su rotaia non erano operativi. Un incidente simile è stato segnalato anche a Matara.

Tutti i servizi di trasporto sono ripresi poco dopo la fine del coprifuoco, revocato dalle 6 del mattino di oggi. La gente nel frattempo ha usato le biciclette o ha scelto di affrontare molte ore di cammino per la continua carenza di carburante per raggiungere il palazzo presidenziale per protesta e occuparlo.

Ieri a Kandy, un gruppo di manifestanti che volevano prendere il treno è rimasto deluso quando gli è stato detto che i treni non erano operativi. Un incidente simile è stato segnalato anche a Matara.

Per favorire gli spostamenti anche i sindacati dello Sri Lanka Transport Board (SLTB) hanno annullato lo sciopero e oggi gli autobus funzioneranno come al solito. 

Nel frattempo, la Commissione per i diritti umani dello Sri Lanka in una dichiarazione ha affermato ieri sera che l’imposizione arbitraria di un coprifuoco da parte della polizia da parte dell’IGP è illegale. “L’ordine viola i diritti umani fondamentali delle persone limitando illegalmente il loro diritto alla circolazione”, ha affermato il giudice Rohini Marasinghe, giudice della Corte suprema in pensione e presidente dell’HRCSL. (Pix di Akila Jayawardena) 

Ieri una tv locale, poco prima delle dichiarazioni diramate da fonti della Difesa, avevano annunciato che il presidente Gotabaya Rajapaksa era fuggito dal palazzo ed “è stato scortato in un luogo sicuro”

Una fonte della Difesa aveva detto che il presidente restava comunque in carica resta “protetto da un’unità militare”. Poco dopo invece si è diffusa la notizia della fuga del presidente e le tv locali hanno mostrato centinaia di persone nentre scavalcavano le cancellate della sua residenza presidenziale a Colombo, per entrare nel palazzo.

Decine di migliaia di dimostranti che si sono uniti alla manifestazione hanno chiesto le dimissioni di Rajapaksa, giudicato responsabile della grave crisi economica che affligge il Paese, con un’inflazione da record e scarsità di carburante, elettricità e generi alimentari. In queste ore la distribuzione di carburante in tutta l’isola si sta riprendendo.

Il rapporto sulla sostenibilità del debito per il FMI dovrebbe essere finalizzato a breve

9 luglio

10:29: Lacrimogeni sparati sui manifestanti a Chatham Street. 

10:41: I manifestanti stanno entrando nel Forte di Galle.

11:18: I manifestanti si stanno dirigendo verso Galle Face Green da varie parti di Colombo. La polizia ha usato ancora una volta gas lacrimogeni e cannoni ad acqua contro i manifestanti che marciavano da Chatham Street.

11:24: marcia di protesta organizzata da FUTA in direzione Galle Face Green da Kollupitiya.

11:30: il feldmaresciallo Sarath Fonseka si è unito ai manifestanti in marcia a Lotus Road.

11:40: I manifestanti vengono inscatolati e lacrimogeni poiché entrambi gli ingressi della strada sono bloccati. Gas lacrimogeni è stato anche sparato contro i manifestanti su Lotus Road. 

11:54: gas lacrimogeni sono stati sparati sulla folla che protestava davanti al Segretariato presidenziale mentre altri manifestanti si stanno unendo in numero enorme.

11:57: A Galle è attualmente in corso una massiccia protesta.

12:08: una parata in bicicletta è stata organizzata a Jaffna chiedendo le dimissioni immediate del presidente Rajapaksa. Si è unito anche il personale dell’Università di Jaffna.

12:10: I manifestanti stanno entrando nell’Hotel Galadari a causa dei violenti lacrimogeni sparati dalla polizia antisommossa. 

12:16: Mentre è in corso la seconda prova di prova tra Sri Lanka e Australia a Galle, i manifestanti stanno marciando fuori dal Galle International Stadium.

12:19: Gas lacrimogeni sparati fuori dagli hotel di Galadari e Kingsbury mentre i manifestanti stanno cercando di violare le barricate per entrare nel Segretariato presidenziale. 

12:23: almeno sette persone tra cui un agente di polizia ricoverato al Colombo National Hospital con ferite. 

12:31: i manifestanti hanno raggiunto il cancello esterno della President’s House dopo aver violato le barricate della polizia. I manifestanti stanno cercando di entrare nei locali. 

12:35: due camion di cannoni ad acqua parcheggiati di fronte all’hotel Kingsbury sono stati presi in consegna dai manifestanti. Le persone al sito hanno detto che il personale che li presidiava era sopraffatto e scappava.

13:05: i manifestanti sono entrati nella President’s House, Fort, dopo aver violato le barricate della polizia. 

13:14: manifestanti da tutto il paese stanno arrivando alla stazione ferroviaria di Fort per prendere parte alla protesta attualmente in corso a Galle Face Green.

13:20: il personale armato della protesta di Galle Face ha utilizzato munizioni vere sparando in aria per controllare i manifestanti. Sul posto ha confermato anche un ufficiale dell’esercito.

13:26: Anche gli avvocati del Moratuwa Bar Union hanno organizzato una protesta e si sono uniti ai manifestanti che si stanno dirigendo verso Galle Face Green.

13:29: i manifestanti al Galle Face Green hanno preso il controllo del Segretariato presidenziale e della President’s House, Fort. 

13:31: il presidente Gotabaya Rajapaksa è fuggito mentre i manifestanti circondavano la sua residenza: l’AFP ha riferito di aver citato una fonte della difesa.

13:53: il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha convocato una riunione di emergenza dei leader del partito per discutere la situazione e giungere a una rapida risoluzione. Chiede inoltre al Presidente di convocare il Parlamento.

13:57: Almeno 33 persone sono state ricoverate in ospedale con ferite provocate finora dalle proteste- Polizia

14:31: un gruppo di parlamentari dell’SLPP ha scritto al presidente chiedendogli di dimettersi immediatamente per aprire la strada alla nomina di un nuovo presidente che comanda il sostegno della maggioranza in Parlamento. 

14:37: il presidente Mahinda Yapa Abeywardena ha convocato una riunione dei leader del partito alle 16:00 di oggi.- Il leader del TPA Mano Ganesan 

14:46: i manifestanti che sono entrati nella President’s House Fort sono stati visti accedere alle sale conferenze presidenziali e hanno appeso cartelli che chiedevano le dimissioni del presidente Rajapaksa. I manifestanti hanno anche deciso di rimanere la notte fino alle dimissioni ufficiali del presidente. 

14:58: l’Ordine degli avvocati dello Sri Lanka invita il presidente Gotabaya Rajapaksa a valutare se può continuare ad adempiere ai suoi obblighi e doveri come presidente dello Sri Lanka sulla scia dei manifestanti che hanno occupato il segretariato presidenziale e la casa del presidente. 

14:59: Esorto le autorità a salvaguardare i diritti e la vita delle persone che protestano rivendicando i propri diritti. La democrazia sopravvissuta più lunga in Asia dovrebbe essere portata avanti in modo democratico.- Il ministro Manusha Nanayakkara

15:02: Il potere popolare ha parlato. Congratulazioni per le proteste pacifiche! Il paese non può cadere nell’anarchia. Tutti i partiti politici devono riunirsi con le persone per discutere la via da seguire. Il presidente e il governo devono dimettersi per far posto a una soluzione collettiva!- L’ex presidente Karu Jayasuriya

16:11: il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha avuto colloqui iniziali con diversi leader di partito. Tutti i leader del Partito si incontreranno a breve in una riunione organizzata dal Presidente del Parlamento per decidere i prossimi passi da compiere per risolvere la situazione nel paese.- Ufficio del PM

16:16: La situazione in Sri Lanka è allarmante. Le sfide politiche ed economiche non saranno risolte dalla violenza. Le proteste pacifiche devono essere protette e tutti coloro che sono nelle strade, così come le forze di sicurezza e di polizia devono mostrare moderazione. Lavorando insieme si possono trovare soluzioni.- Ministro degli affari esteri del Commonwealth e dello sviluppo del Regno Unito Lord (Tariq) Ahmad di Wimbledon 

16:32: alla riunione dei leader del partito convocata dal presidente questa sera, i leader del partito hanno deciso di chiedere al presidente Gotabaya Rajapaksa di dimettersi immediatamente. 

16:51: I manifestanti a Galle Face Green si sono fatti strada anche negli alberi del tempio dopo aver preso il controllo del Segretariato presidenziale e della President’s House all’inizio di oggi.

16:56: Mentre la riunione dei leader del partito continua, avevo parlato in rappresentanza della CWC dove avevo espresso che il presidente avrebbe dovuto annunciare le sue dimissioni e senza indugio i leader del partito avrebbero dovuto decidere su un governo di tutti i partiti. Opinioni simili condivise sul tavolo.- Il leader della CWC Senthil Thondaman

17:15: Alla residenza del relatore riunione urgente del leader del partito. Diversi altri leader tra cui PM, AKD e Sumanthiran hanno partecipato tramite zoom. La decisione di chiedere le dimissioni sia del Presidente che del Primo Ministro. Presidente per assumere la carica di presidente provvisorio secondo la costituzione. Leader di partito per concordare immediatamente un governo di tutti i partiti. Questo ha alcuni inconvenienti e sono in discussione diverse alternative.- Il leader dell’SLMC Rauff Hakeem tramite Twitter

17:35: il leader dell’SLMC Rauff Hakeem ha chiarito ulteriormente che sul consenso per chiedere al Primo Ministro e al Presidente di dimettersi, non è stato raggiunto alcun consenso poiché il Primo Ministro non era d’accordo. “Il relatore, tuttavia, ha deciso di scrivere al Presidente e al Primo Ministro per dimettersi come da richiesta schiacciante”,

17:42: E’ in corso una protesta davanti alla residenza privata del premier Ranil Wickremesinghe in 5a corsia, Colombo che chiede le sue immediate dimissioni. 

17:55: il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha detto ai leader del partito che è disposto a dimettersi da primo ministro e lasciare il posto a un governo di tutti i partiti.

18:06: almeno 55 persone di cui tre con ferite da arma da fuoco ricoverate al Colombo National Hospital, hanno detto fonti dell’ospedale. Uno di loro, che è stato operato, è in condizioni critiche.

19:18: La polizia ha sparato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti che si sono radunati davanti alla residenza privata del primo ministro Ranil Wickremesinghe situata alla 5a corsia, Colombo 7.

19:27: I manifestanti che si sono fatti strada verso Temple Trees, la residenza ufficiale del Primo Ministro, hanno in programma di rimanere la notte fino a quando sia il Presidente che il Primo Ministro si dimetteranno dai loro incarichi. I gruppi hanno iniziato a campeggiare fuori dai locali del residence. 

19:38: Il personale armato di guardia fuori dalla residenza privata del PM Ranil Wickremesinghe a Colombo 7 ha aggredito un giornalista di News First mentre stava scrivendo e nonostante si identificasse come giornalista. 

19:40: il ministro Bandula Gunawardena ha annunciato che si dimetterà dal suo portafoglio ministeriale e rinuncerà anche alla sua appartenenza allo Sri Lanka Podujana Peramuna (SLPP). 

19:44: News First ha detto che quattro membri del loro staff del News team sono stati attaccati da personale armato fuori dalla residenza del PM Ranil Wickremesinghe a Colombo 7. Tutti loro sono stati ricoverati in ospedale. 

20:07: Altri manifestanti si stanno radunando davanti alla residenza privata del Primo Ministro a Colombo 7 dopo l’attacco al personale dei media. I lacrimogeni sono stati sparati ancora una volta contro i manifestanti.

20:08: il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha espresso grave rammarico per l’assalto ai giornalisti che stanno seguendo le proteste in corso, da parte del personale di sicurezza. “La libertà dei media è fondamentale per la democrazia in Sri Lanka. Il Primo Ministro chiede sia alle forze di sicurezza che ai manifestanti di agire con moderazione per prevenire qualsiasi violenza e garantire la sicurezza del pubblico”, – Ufficio del PM

20:10: una folla massiccia si dirige verso la strada dei fiori dove manifestanti e giornalisti sono stati attaccati dalle forze di sicurezza.

21:04: il presidente Mahinda Yapa Abeywardena ha scritto al presidente Gotabaya Rajapaksa sulle decisioni prese alla riunione di tutti i leader del partito di questa sera, in cui è stato raggiunto un consenso sul fatto che sia il presidente che il primo ministro dovrebbero dimettersi immediatamente dai rispettivi uffici.

21:17: I manifestanti hanno fatto irruzione nella residenza privata del primo ministro Ranil Wickremesinghe e l’hanno data alle fiamme.- PM Office

21:23: due camion dei vigili del fuoco si sono precipitati alla residenza privata del PM dopo che è stata data alle fiamme dai manifestanti.

21:36: i mezzi dei vigili del fuoco non riescono ancora a raggiungere la scena a causa dell’enorme numero di manifestanti sulla strada.

22:15: almeno sette giornalisti collegati a News 1st sono stati attaccati questa sera dalla polizia e dalla task force speciale vicino alla residenza privata del primo ministro Ranil Wickremesinghe a Colombo 7, ha affermato l’organizzazione dei media.

22:24 Il presidente Gotabaya Rajapaksa ha informato che si dimetterà dalla carica di presidenza esecutiva il 13 luglio – Ufficio del presidente Mahinda Yapa Abeywardene.

22:29: Il presidente mi aveva informato che si dimetterà il 13 luglio poiché voleva garantire un passaggio regolare del potere a un nuovo governo. – Relatore Mahinda Yapa Abeywardene

10 luglio

10:24: I manifestanti stanno cercando di farsi strada attraverso una barricata a Chatham Street

10:22: Traffico intenso su Galle Road a causa delle marce di protesta provenienti da varie parti del paese attraverso le strade secondarie.

10:18: Le persone si stanno radunando da vari luoghi verso Galle Road e si dirigono verso Galle Face Green. Piccoli gruppi stanno anche affluendo da entrambi i lati della strada a sostegno della marcia di protesta. 

10:13: un gruppo di avvocati organizza una protesta nei pressi di Hulftsdorp. Gli avvocati dovrebbero poi unirsi alla protesta principale vicino alla President’s House.

10:10: la sicurezza è aumentata anche in molte parti di Colombo con il dispiegamento di più personale militare. Un gran numero di personale di sicurezza viene trasferito nelle aree intorno alla President’s House. Il filmato di Dehiwela.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!