it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
RUSSIA RAFFORZA LE SUE POSIZIONI DIFENSIVE - WHAT-U

Soldati ucraini a Stupochky, regione di Donetsk, Ucraina orientale
(AP Photo/Nariman El-Mofty, File)

La Russia sta rafforzando le sue posizioni difensive nelle aree che occupa nell’Ucraina meridionale, ha affermato il ministero della Difesa britannico. Oggi, altri missili russi hanno colpito le strutture industriali nella strategica città meridionale di Mykolaiv, un importante centro cantieristico nell’estuario del fiume Bug meridionale, hanno detto funzionari locali. Non ci sono state informazioni immediate sulle vittime. Un attacco missilistico russo ha colpito la città ucraina nord-orientale di Chuhuiv , nella regione di Kharkiv, uccidendo tre persone, tra cui una donna di 70 anni, e ferendone altre tre, ha detto sabato il governatore regionale.  Le forze russe hanno distrutto un deposito di missili anti-nave Harpoon in un sito industriale a Odessa con i suoi missili a lungo raggio e hanno usato armi a terra per distruggere un lanciatore HIMARS e un veicolo di rifornimento, ha riferito domenica il portavoce del ministero della Difesa.

“Un magazzino per i missili anti-nave Harpoon forniti all’Ucraina dai paesi della NATO è stato distrutto con missili [russi] a lungo raggio ad alta precisione in un sito industriale a Odessa”, ha detto il tenente generale Igor Konashenkov.

Anche un lanciatore HIMARS di fabbricazione statunitense e un veicolo di rifornimento sono stati distrutti vicino a Krasnoarmeisk nella Repubblica popolare di Donetsk, ha aggiunto.

Le forze russe hanno anche colpito una posizione del 97° battaglione dell’esercito ucraino nella regione di Zaporozye, lasciando fino a 65 nazionalisti uccisi e oltre 10 veicoli speciali distrutti, ha riferito il portavoce del ministero della Difesa.

I separatisti sostenuti dalla Russia hanno affermato che sabato l’Ucraina ha colpito la città di Alchevsk, a est di Sloviansk, con sei razzi del sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) di fabbricazione statunitense. La sedicente Repubblica popolare di Luhansk ha affermato che gli attacchi hanno ucciso due civili. La guerra in Ucraina mostra che il dominio dell’Occidente sta volgendo al termine quando la Cina raggiunge lo status di superpotenza in collaborazione con la Russia in uno dei punti di svolta più significativi degli ultimi secoli, ha affermato l’ex primo ministro britannico Tony Blair. Ieri i capi delle finanze del blocco di nazioni del G20 si sono impegnati ad affrontare l’insicurezza alimentare globale e l’aumento del debito, ma sono rimasti divisi sull’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Le autorità in Ucraina sono state irrazionali nel cercare di continuare la loro operazione militare “fino all’ultimo ucraino in piedi”, ha detto domenica il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev.

Parlando a un incontro con i veterani, ha detto che si spera che Kiev si renda conto prima o poi che la Russia avrebbe comunque raggiunto i suoi obiettivi di smilitarizzazione e denazificazione del paese. Tuttavia, ha detto che la speranza era piuttosto debole, “dal momento che il loro comportamento è stato irrazionale”.

“Gli infiniti tentativi di continuare a combattere fino a quando, come hanno detto, l’ultima posizione ucraina si tradurranno sicuramente in un crollo del regime politico esistente, nonostante i loro sforzi per rispondere”, ha detto Medvedev.

“Le autorità in Ucraina sono state irrazionali nel cercare di continuare la loro operazione militare “fino all’ultimo ucraino in piedi”, ha detto domenica il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev.

Parlando a un incontro con i veterani, ha detto che si spera che Kiev si renda conto prima o poi che la Russia avrebbe comunque raggiunto i suoi obiettivi di smilitarizzazione e denazificazione del paese. Tuttavia, ha detto che la speranza era piuttosto debole, “dal momento che il loro comportamento è stato irrazionale”.

“Gli infiniti tentativi di continuare a combattere fino a quando, come hanno detto, l’ultima posizione ucraina si tradurranno sicuramente in un crollo del regime politico esistente, nonostante i loro sforzi per rispondere”, ha concluso Medvedev.

L’UE ha finora approvato sei pacchetti di sanzioni contro la Russia, l’ultimo approvato a giugno ha imposto un divieto sulla maggior parte delle importazioni di petrolio russo. Ora l’obiettivo è quello di prendere di mira le esportazioni di oro russe.

“La brutale guerra della Russia contro l’Ucraina continua senza sosta. Pertanto, oggi proponiamo di inasprire le nostre pesanti sanzioni dell’UE contro il Cremlino, di applicarle in modo più efficace e di estenderle fino a gennaio 2023″, ha dichiarato venerdì il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.”Mosca deve continuare a pagare un prezzo alto per la sua aggressività”, ha aggiunto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!