it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
SRI LANKA, WICKREMESINGHE PRESTA GIURAMENTO DA PRESIDENTE DEL PAESE - WHAT-U

Ranil Wickremesinghe, il neo presidente dello Sri Lanka

Stamattina a Colombo in Sri Lanka, all’interno del complesso del Parlamento il neo presidente eletto Ranil Wickremesinghe ha prestato giuramento come 8° presidente esecutivo davanti al giudice capo Jayantha Jayasuriya. Alla cerimonia hanno preso parte i leader politici, inclusi gli ex presidenti: il presidente Mahinda Rajapaksa, il presidente Maithripala Sirisena e parlamentari del governo e dell’opposizione. 

Dopo la cerimonia, il presidente Wickremesinghe ha accettato l’onorificenza militare dal personale delle Tri-forze all’interno dei locali del Parlamento e molti diplomatici e dignitari stranieri si sono congratulati con lui. L’ambasciatore statunitense per lo Sri Lanka Julie Chung ha dichiarato: “Non vediamo l’ora di lavorare con il nuovo presidente Ranil Wickremesinghe. In questi tempi difficili, sarà essenziale che tutte le parti raddoppino gli sforzi per lavorare insieme per affrontare la crisi economica, sostenere la democrazia e la responsabilità e costruire un futuro stabile e sicuro per tutti gli abitanti dello Sri Lanka”,

 Wickremesinghe è stato eletto ieri dal Parlamento come 8° Presidente esecutivo dello Sri Lanka ricevendo 134 voti mentre il suo principale sfidante Dullas Alahapperuma, che era stato schierato congiuntamente dal Samagi Jana Balawegaya (SJB) e da una fazione dello Sri Lanka Podujana Peramuna (SLPP), ha ricevuto 82 voti. La leader del National People’s Power (NPP) Anura Kumara Dissanayake ha ricevuto tre voti. 

La votazione si è svolta sullo sfondo dell’area circostante il Parlamento trasformata in una fortezza a causa della forte sicurezza. Tutti i 225 parlamentari, compreso il presidente Mahinda Yapa Abeywardena, avevano diritto a votare alle elezioni. Di questi, hanno votato 223 parlamentari, con i due parlamentari dell’Ahila Ilankai Thamil Congress (AITC); vale a dire il leader del partito Gajendrakumar Ponnambalam e il parlamentare Selvarajah Kajendren che scelgono di astenersi. Quattro dei voti totali espressi sono risultati non validi. Di conseguenza, il Presidente è stato eletto con il conteggio di 219 voti validi. 

 Nel frattempo è notizia di queste ore il fatto che l’Italia ha deciso di garantire allo Sri Lanka un contributo d’emergenza di 300 mila euro da destinare alla sicurezza alimentare: lo ha annunciato l’ambasciata italiana a Colombo. Il contributo sarà elargito dal Programma alimentare mondiale (Pam/Wfp) e si concretizzerà non solo nell’elargizione di cibo, ma anche in donazioni di denaro mirate e in voucher alimentari indirizzati ai cittadini più vulnerabili. “Sono felice di annunciare questo aiuto di emergenza, che rientra nel solco della stretta partnership tra l’Italia e lo Sri Lanka”, ha detto all’ANSA Rita Mannella, ambasciatrice italiana a Colombo. Questo contribuito “si aggiunge ai 350 mila euro donati ad aprile per l’acquisto di medicinali”, ha precisato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!