LA WARNER BROS. BLOCCA E ACCANTONA IL FILM "BATGIRL" DA 90 MILIONI DI DOLLARI - WHAT-U

 Leslie Grace
(ph. di Richard Shotwell/Invision/AP, File)

La Warner Bros. ha deciso di accantonare il film Batgirl da 90 milioni di dollari per dedicarsi allo streaming e alle produzioni DC Comics. Nessun piano B per questo film la cui produzione si è conclusa ad aprile, che non avrà un debutto né in streaming né un’uscita nelle sale. 

Di prassi quando un film non soddisfa le aspettative della casa madre, viene venduto o scaricato tranquillamente con poca fanfara. Batgirl che prima della fusione di WarnerMedia con Discovery Inc., aveva il semaforo verde e ora è stato bloccato, non vedrà mai più la luce del giorno. “La decisione di non rilasciare Batgirl riflette il cambiamento strategico della nostra leadership per quanto riguarda l’universo DC e HBO Max”, ha detto un portavoce della Warner Bros. in una dichiarazione.

La notizia ha scioccato anche il cast da Leslie Grace, che si è calata nei panni di Batgirl a Michael Keaton (tornato nei panni di Batman), JK Simmons e Brendan Fraser. E i registi Adil El Arbi e Bilall Fallah.

“Siamo rattristati e scioccati dalla notizia. Non riusciamo ancora a crederci”, questa la dichiarazione dei registi pubblicata anche via Social. “Come registi, è fondamentale che il nostro lavoro venga mostrato al pubblico e, sebbene il film fosse tutt’altro che finito, ci auguriamo che i fan di tutto il mondo abbiano avuto l’opportunità di vedere il film da soli. Forse un giorno insha’Allah (se Dio vuole).”

Ma le ragioni di portafoglio vincono in questi casi su tutto, quindi sebbene Batgirl non sia costoso come molti film di supereroi, il cui costo in genere va dai 150 ai 200 milioni di dollari, la Warner Bros. ha deciso comunque di fare un passo indietro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!