[gtranslate] LIGURIA, AD ALASSIO ARRIVA IL METAVERSO, L'INIZIATIVA COINVOLGERÀ OLTRE 100 ARTISTI E OLTRE 1000 OPERE - WHAT-U

Nasce ad Alassio, una delle località più caratteristiche della Liguria, METALASSIO | oltre il Muretto, un’iniziativa molto speciale che coinvolgerà 100 artisti, 1.000 opere e farà sbarcare il famoso “Muretto” sul Metaverso. Dal 15 aprile al 31 maggio METALASSIO rappresenta l’avvio del percorso che posizionerà la città di Alassio come destinazione artistica sede di un innovativo appuntamento annuale di primavera. L’ambizione è infatti quella di vedere Alassio inserita nell’agenda degli artlovers di tutto il mondo, tra gli eventi da non perdere. Per un mese e mezzo la nota località ligure sarà inondata da opere ed espressioni artistiche di diverso tipo mentre il sito metalassio.com offrirà un’esperienza digitale estremamente accessibile da esplorare interagendo con il proprio avatar. Fortemente voluto dall’Assessorato al Turismo del Comune di Alassio e dal destination manager di Alassio Luca Caputo, METALASSIO ha come obiettivo quello di far conoscere l’altra faccia della città; meno nota ma non per questo meno affascinante.

METALASSIO è un progetto phygital, un grande laboratorio artistico diffuso che compenetra il reale con il virtuale in ottica di una nuova accessibilità all’arte: le opere fisiche diventano virtuali nel metaverso e le opere digitali si trasformano in manufatti artistici per il mondo reale. 

“Metalassio è un esempio virtuoso di come un Comune possa investire i proventi della tassa di soggiorno per attrarre nuove fasce di pubblico in periodi dell’anno diversi da quelli dei flussi turistici estivi, usando l’arte come driver per muovere persone appassionate di cultura e far scoprire o riscoprire una città che ha tanto da raccontare, muovendo così anche l’indotto commerciale”, spiega Caputo.

IL MURETTO DI ALASSIO COMPIE 70 ANNI E SBARCA NEL METAVERSO

Quando 70 anni fa lo scrittore Ernest Hemingway e l’artista Mario Berrino seduti al Caffè Roma in corso Dante Alighieri idearono il muretto di Alassio, pensando ad un’installazione da arricchire nel tempo con le piastrelle artistiche in ceramica recanti le firme delle celebrità, sicuramente non avrebbero mai potuto immaginare che un giorno il loro muretto diventasse un protagonista del Metaverso. La open call, rivolta ad artisti o collettivi di artisti ha l’obiettivo di fornire un racconto reale, immaginario, virtuale o futuristico di Alassio, in tutti i suoi aspetti, a partire dai simboli riconosciuti a livello internazionale come il Muretto e i Baci di Alassio, fino a raccontarne gli aspetti meno conosciuti.

MUSICA, FOTOGRAFIA, INSTALLAZIONI E MOSTRE DIFFUSE

Nell’ambito del poliedrico programma di METALASSIO si segnala la Ri/composizione per pianoforte a 24 mani di Davide Dileo, in arte Boosta dei Subsonica: 6 pianoforti in cerca di “host” che con Boosta hanno ritrovato una loro storia e saranno disseminati per Alassio in luoghi affascinanti come la biblioteca inglese Richard West Gallery, l’Hanbury Tennis Club, l’Hotel Corso, l’Hotel Toscana, lo IAT e altri spazi pubblici. Nel Municipio di Alassio si riaccenderà l’installazione luminosa di Marco Lodola, noto anche per la partecipazione alle Luci d’Artista di Torino, mentre alla Biblioteca Civica Renzo Deaglio si terrà la personale “MANI-FESTO” dell’artista Katia Angela Masella del portale Artàporter e alla galleria Artender la mostra dell’alassina Renza Sciutto. Tra le altre iniziative, all’interno della famosa pasticceria Balzola sarà esposta l’opera pop “Baci da Alassio” di Alessandra Pierelli: un invito per tutti gli innamorati a baciarsi davanti ai famosissimi Baci d’Alassio e a postare le foto sui propri social. Ed è all’insegna del ‘digitale’ (in)HUMAN, il progetto artistico realizzato con l’ausilio dell’Intelligenza Artificiale con cui Mitch Laurenzana invita ad immergersi in un mondo onirico nell’ex Chiesa Anglicana, dal 15 aprile al 14 maggio.

Giorni e orari di apertura:  Aprile: 16-20-21-22-23-27-28-29-30 (16:30 – 20:30) Maggio: 1-4-5-6-7-10-11-12-13-14 (16:30 – 20:30).

ANCHE AD ALASSIO L’ARTE È DIFFUSISSIMA

Dopo il successo di Torino e Milano sbarca anche ad Alassio la mappa di Diffusissima by Artàporter, l’itinerario artistico in versione cartaceo e digitale, che consentirà di esplorare “l’altra Alassio” delle urban galleries e dei luoghi artistici.

La mappa sarà distribuita presso i punti di informazione turistica e presso tutti i luoghi coinvolti, oppure scaricabile dal sito www.metalassio.com.

Tra le iniziative di arte diffusa, il contest musicale lanciato dalla startup Open Stage, dal 21 al 23 aprile con 40 artisti che si esibiranno su tre palchi distribuiti per la città e il progetto artistico “E siediti un attimo” progetto artistico di Monica Cecchin in collaborazione con Sabrina Marchiano, con vecchie sedie ridipinte da vari artisti collocate in vari punti cittadini.

Coniugando sport e arte Oliviero Alotto, ultra runner e ambientalista, traccerà sulla città di Alassio la figura artistica dei pesci di Berrino, correndo tra le vie, le colline e le spiagge, grazie al tracking di un GPS che seguirà la sua corsa tra le bellezze panoramiche e artistiche di Alassio.

LE RESIDENZE ARTISTICHE E GLI ART OPEN HOUSE

METALASSIO farà inoltre convergere ad Alassio numerosi artisti da tutta Italia, grazie ad un programma di residenze artistiche che negli anni futuri sarà una chiave importante del progetto, messo in atto grazie al supporto dell’Associazione Albergatori Alassio e coordinato dalla presidente Stefania Piccardo. I primi tre artisti arriveranno ad Alassio da Modena, Milano e Torino per ispirarsi e a immergersi nella realtà locale e lasciare una traccia di sé con la loro arte. In occasione di METALASSIO apriranno eccezionalmente alcuni luoghi artistici, come la Casa d’Artista di Maria Teresa Preve e lo studio dell’artista Alberto Beniscelli, entrambe in riva al mare.

LA STREET-ART SBARCA AD ALASSIO

Immancabile la Street-art anche ad Alassio: da segnalare il murales “WoP – Wall Of Presidents” che sarà inaugurato durante METALASSIO, l’evento #ARTWASTE del 29 aprile presso la piattaforma ambientale Baseco – già street art gallery – e la presentazione del progetto di street art con G.E.S.C.O.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY