Cenone meno caro per gli amanti della carne in tavola. È continuata, infatti, anche a novembre la caduta dei prezzi all’ingrosso delle carni con una flessione del -0,9% rispetto a un anno fa e del -0,7% rispetto al mese precedente. Più in particolare, sono i prodotti suini a far registrare il calo maggiore, -14,4% su base annua e -8,2% su ottobre. E’ quanto emerge dall’indice dei prezzi all’ingrosso elaborato da Unioncamere e BMTI secondo cui l’ampia offerta di mercato contribuisce a tenere basse le quotazioni dei prodotti suini.

Buone notizie anche per chi in cucina preferisce all’olio d’oliva il burro, che segna un crollo del 26,5% su base annua (-9,4% rispetto al mese precedente). Complici le stime negative sulla produzione italiana, invece, “l’oro giallo” continua la sua corsa al rialzo con un’impennata dei prezzi del 7,1% dell’olio di oliva a novembre rispetto a ottobre. 


Leggi tutto

Translate »
error: Content is protected !!