Musica

AL FESTIVAL DELLA BELLEZZA ATTESI NYMAN E LA SMITH

Alla manifestazione, che si svolgerà dal 30 maggio al 16 giugno al Teatro Romano di Verona, numerose le star musicali di fama internazionale

 © ANSA

Ufficializzati i nomi degli artisti che quest’anno inaugureranno il Festival della Bellezza, dedicato al tema “L’Anima e le Forme”, che si svolgerà dal 30 maggio al 16 giugno al Teatro Romano di Verona. Due le icone del panorama musicale internazionale: Michael Nyman, in un concerto unico con la Michael Nyman Band e il contralto Hilary Summers.

Il grande compositore e pianista Michael Nyman, autore di alcune delle colonne sonore più memorabili della storia del cinema, da “Lezioni di piano” a “Wonderland”

Tra i primi grandi ospiti annunciati anche Patti Smith, in uno speciale concerto-reading acustico, accompagnata da Tony Shanahan. Nyman il 30 maggio sarà al Teatro Romano per proporre al pianoforte, accompagnato da un’orchestra di archi e fiati con 12 elementi, la colonna sonora composta per “I misteri del giardino di Compton House” di Peter Greenaway.

Continua a leggere

ALLA APP TIK TOK SANZIONE DA 5,7 MILIONI DI DOLLARI

Le autorità americane hanno comminato una sanzione da 5,7 milioni di dollari all’app Musical.ly, conosciuta con il nome di TikTok, per aver raccolto illegalmente nomi, email, indirizzi e foto di bambini sotto i 13 anni.
TikTok, noto anche come Douyin in Cina, è un social network cinese lanciato nel settembre 2016. L’applicazione mobile TikTok consente agli utenti di creare brevi clip musicali, ed eventualmente aggiungere degli effetti. L’applicazione può registrare clip fino a un massimo di 15 secondi. Si tratta di una multa record per la violazione della legge sulla privacy per i bambini. La Federal Trade Commission afferma che TikTok ha 65 milioni di utenti negli Stati Uniti.

GLI 80 ANNI DI GABER FESTEGGIATI AL TEATRO STREHLER

Torna per la dodicesima edizione ‘Milano per Gaber’, manifestazione che quest’anno ‘festeggia’ gli ottant’anni dalla nascita del signor G, che coinvolgerà artisti del calibro di Paolo Conte, Elio e Cesare Cremonini.
    L’iniziativa – realizzata dalla fondazione Gaber con il Piccolo Teatro, il sostegno di Siae e la collaborazione di Regione Lombardia e Comune di Milano – coinvolge anche i ragazzi con appuntamenti a loro dedicati (che si aggiungono alle centinaia di lezioni fatte nelle scuole.

Il 26 aprile al Piccolo teatro Strehler Massimo Bernardini intervisterà Paolo Conte.

Paolo Conte © Alessandro Menegatti
Continua a leggere

MORTO MARK HOLLIS, VOCE DEI TALK TALK

Fondatore dei Talk Talk, la band britannica celebre negli anni '80 per le hit 'Such a shame' e "It's my life"

Mark Hollis, 64 anni

E’ morto Mark Hollis, fondatore e voce dei Talk Talk, gruppo musicale britannico degli anni ’80 celebre in particolare per le hit “It’s my life” e “Such a shame”. Aveva 64 anni, e al momento non si conoscono le cause della morte.


La notizia, ripresa dai media britannici, è stata confermata da un post di tributo del bassista della band, Paul Webb, che non lo vedeva da tempo: «Sono molto scioccato e rattristato nell’apprendere la notizia della morte di Mark. Musicalmente era un genio ed è stato un onore e un privilegio essere stato in una band con lui». Il loro fu un successo breve, ma intenso. Alla bad bastarono due soli brani per guadagnarsi una notorietà e un successo mondiale.

Continua a leggere

OSCAR: MIGLIORI ATTORI COLMAN IN “THE FAVORITE” E RAMI MALEK NEI PANNI DI FREDDY MERCURY

Ecco tutti i premiati alla notte degli Oscar: Bohemian Rhapsody 4 statuette, Black Panther 3 , Libro verde 3, Roma 3

di Betty MacCarty

Da sinistra: Rami Malek, Olivia Colman, Regina Kink,
Rami Malek, Olivia Colman, Regina Kink, Spike Lee ph. Reuters

Così la notte degli Oscar ha incoronato i suoi vincitori. Olivia Colman ha vinto l’Oscar come migliore attrice per il suo ruolo in “The Favorite” (La favorita) di Yorgos Lanthimos e ha incantato gli spettatori con un discorso divertente e pieno di lacrime.

La star, che ha iniziato come assistente in sitcom televisive come Peep Show, è rimasta scioccata quando il suo nome è stato chiamato e trattenendo le lacrime sul palco, ha detto: «È davvero piuttosto stressante, è divertentissimo, ho un Oscar!».

Ancora una volta niente Oscar per Glenn Close, che a quasi 72 anni si è vista soffiare l’ambita statuetta per la settima volta questa volta dall’eclettica Olivia Colman.

Quattro premi per “Bohemian Rhapsody”, il film biografico sui Queen e Freddie Mercury, per Rami Malek, che ha ottenuto ottime critiche per aver interpretato il compianto cantante, l’oscar come migliore attore.

«Penso a come sarebbe stato dire al piccolo Bubba Rami che un giorno sarebbe potuto succedere a lui, e penso che la sua piccola mente dai capelli ricci sarebbe esplosa», ha detto Rami emozionatissimo sul palco. E poi riferendosi a Freddy Mercury, Malek ha aggiunto: «Quel ragazzo stava lottando con la sua identità, cercando di capire se stesso, e con chiunque faticasse e cercando di scoprire la loro voce. Abbiamo fatto un film su un uomo gay, un immigrato, che ha vissuto la sua vita senza scusarsi di se stesso. E il suo successo e la sua storia che sto celebrando stasera è la prova che desideriamo storie come questa».

Continua a leggere

IL RAPPER R.KELLY ACCUSATO DI MOLESTIE SESSUALI

Spunta il video degli abusi su una minorenne

rapper R. Kelly

Il processo è previsto per l’8 marzo, coincidenza vuole proprio il giorno della festa della donna. Ad essere finito nei guai il rapper R.Kelly,
pseudonimo di Robert Sylvester Kelly, cantante, compositore, rapper e produttore discografico statunitense, di musica R&B e Soul, celebre per brani come Bump & Grind, I Believe I Can Fly, Ignition e Trapped In The Closet, accusato di abusi sessuali nei confronti di quattro donne, tra cui una minorenne di 14 anni.

Continua a leggere

IANNONE: DOPO BELEN ANDREEA

“Chi diceva che i diamanti erano i migliori amici delle donne?” Lo scrive Andreea Sasu, 29 anni, su Instagramm, la nuova fiamma di Andrea Iannone, che archiviata la storia con Belen, pare abbia trovato per davvero l’anima gemella. A fare lo scoop il settimanale “Chi” che documenta la nuova lovestory di Iannone con Andreea.

Andreea Sasu

I due pare siano oramai inseparabili e lei per restare più vicino ad Andrea fa la spola tra la Svizzera e Montecarlo, dove Iannone ha la residenza, più volte la settimana. Inutile dire che la somiglianza con Belen è inequivocabile. Quello che Andreea ha in più rispetto a Belen è l’amore per i motori, in particolare per le due ruote, interesse che Iannone pare gradire particolarmente. Insomma se sono rose fioriranno. In ogni caso c’è già chi è pronto a scommette che questa volta il pit stop di Iannone sarà davvero lunghissimo.

Continua a leggere

DAVID DI DONATELLO ECCO TUTTE LE NOMINATION

Già premiati come miglior film straniero "Roma" e miglior cortometraggio "Frontiera". Ecco quali sono i candidati. La serata di premiazione si svolgerà il 27 marzo.

Queste le candidature ai Premi David di Donatello 2019 dei film usciti al cinema dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018, in ordine alfabetico, votate dal 8 al 31 gennaio 2019 dai componenti la Giuria dell’Accademia e trasmesse ufficialmente dallo Studio Notarile Marco Papi.
La serata di premiazione si svolgerà il 27 marzo.

MIGLIOR FILM

  • Chiamami col tuo nome
    prodotto da Luca GUADAGNINO, Emilie GEORGES, Peter SPEARS, Marco MORABITO, Rodrigo TEIXEIRA, James IVORY, Howard ROSENMAN per la regia di Luca GUADAGNINO
  • Dogman
    prodotto da ARCHIMEDE, LE PACTE con RAI CINEMA
    per la regia di Matteo GARRONE
Continua a leggere

GRAMMY QUEST’ANNO É DONNA. ECCO GLI STILI VINCENTI

1° POSTO

Il look più indovinato della serata quello di
Kacey Musgraves, alla quale è stato assegnato il premio di Miglior disco dell’anno (ha vinto anche altre tre statuette)
2° POSTO

Tre premi per Lady Gaga, grazie a “Shallow”, colonna sonora del film A star is born”
3° POSTO
Michelle Obama, moglie dell’ex presidente degli Stati Uniti, ovviamente non ha partecipato ai Grammy, è salita sul palco con Jennifer Lopez, Lady Gaga, Jada Pinkett Smith e la conduttrice Alicia Keys, per raccontare come la musica le sia stata sempre d’aiuto per raccontare la sua storia. A lei il terzo posto perché nonostante l’incedere un po’ incerto mentre scendeva le scale, vince per il suo stile easy popolar-nazionale

Continua a leggere

BAFTA ECCO I FILM, LE ATTRICI, GLI ATTORI PREMIATI

Olivia Colman
Olivia Colman visibilmente molto eccitata dopo la premiazione ph. Reuters

 Si è svolta ieri sera a Londra la 72esima edizione dei BAFTA awards, i premi assegnati dalla British Adacemy of Film and Television Arts considerati gli “Oscar” dell’industria cinematografica inglese, che come sempre includono anche produzioni americane favorite agli Oscar.

Il film più premiato è stato “La Favorita” ha ottenuto il maggior numero di riconoscimenti: sette (su 12 nomination), tra cui Olivia Colman come migliore attrice nei panni di Queen Anne, Rachel Weisz come miglior attrice non protagonista, oltre a miglior film inglese e miglior sceneggiatura.

Parlando delle sue co-protagoniste Rachel Weisz ed Emma Stone, Colman ha detto: «Per quanto mi riguarda, tutte e tre siamo uguali e dovremmo essere considerate tutte protagoniste ed è strano che non possiamo farlo. Questo premio è per tutti e tre, e anche se c’è il mio nome, ma possiamo grattarne altri».
Yorgos Lanthimos, il regista del film, ha commentato lo straordinario premio cinematografico britannico dicendo: «È un grande onore … questo film ho impiegato 20 anni per realizzarlo e ho contribuito agli ultimi 10».

Continua a leggere

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall’articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall’articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall’articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l’offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.

FOLLOW US
Ultimi articoli