it Italian
ar Arabicbg Bulgarianca Catalanzh-CN Chinese (Simplified)cs Czechda Danishen Englishtl Filipinofi Finnishfr Frenchde Germanhaw Hawaiianhi Hindiit Italianja Japaneseko Koreanpt Portugueseru Russiansk Slovaksl Slovenianes Spanishta Tamilth Thai
MESSICO, GLI IMMIGRATI CATTURATI, DETENUTI IN CONDIZIONI DISUMANE - WHAT-U

Ecco i corpi di papà e figlia (di circa 2 anni) salvadoregni trovati lunedì scorso 24 giugno, sulla riva del Rio Grande a Matamoros, in Messico. I due ha spiegato poi la moglie e mamma della piccola vittima avevano tentato di attraversare il fiume assieme.
Ecco i corpi di papà e figlia (di circa 2 anni) salvadoregni trovati lunedì scorso 24 giugno, sulla riva del Rio Grande a Matamoros, in Messico. I due ha spiegato poi la moglie e mamma della piccola vittima avevano tentato di attraversare il fiume assieme. La foto è stata pubblicata per la prima volta dal quotidiano messicano La Jornada. (AP Photo/Julia Le Duc)
AP Photo/Julia Le Duc
ph. AP Photo/Julia Le Duc

di Jennifer Parker

Il capo della Dogana e Protezione di frontiera degli Stati Uniti, John Sanders, si è dimesso martedì dopo avere scoperto che molti bambini migranti erano detenuti in condizioni pietose in una delle stazioni dell’agenzia in Texas.

L’addio di Sanders, che si dimetterà ufficialmente il 5 luglio, ha obbligato Donald Trump a provvedere a un rapido turnover all’interno delle agenzie responsabili del controllo delle immigrazioni anche per fare fronte al crescente numero di famiglie di migranti che continuano ad arrivare oltre confine.

John Sanders, commissario ad interim delle dogane e della protezione delle frontiere statunitensi
AP Photo/J. Scott Applewhite

La scorsa settimana Sanders in un’intervista aveva parlato dei problemi della cattiva detenzione per mancanza di denaro e aveva chiesto al Congresso di approvare una legge di finanziamento di emergenza da 4,5 miliardi di dollari per affrontare la crisi , che a quanto pare era stato preventivato per ieri. Mentre gli attivisti hanno accolto favorevolmente le dimissioni di Sanders, Trump ha difeso le autorità di frontiera degli Stati Uniti, dicendo che le leggi sull’asilo sono così pessime da non permettere ai funzionari della pattuglia di frontiera di svolgere al meglio il loro lavoro.

Donald Trump
ph. Andrew Harrer-Pool/Getty Images

L’intervento di Trump però invece di calmare le acque, ha provocato un’ulteriore raffica di critiche nei giorni scorsi per le condizioni in cui sono stati trovati molti bambini all’interno della struttura di Clint, al confine con il Texas, per la prima volta riportate dalla Associated Press: cibo inadeguato, mancanza di cure mediche, niente sapone e bambini più grandi che cercavano di prendersi cura dei bambini . Molti i bambini separati dagli unici parenti sui quali potevano ancora contare, come zie e zii .

Un funzionario della Dogana e della Protezione delle frontiere ieri in forma anonima, ha detto ai giornalisti che la maggior parte dei circa 300 bambini detenuti a Clint la scorsa settimana è stata trasferita in strutture gestite dall’ufficio per il reinsediamento dei rifugiati, senza precisare esattamente quanti.

La cronaca di queste ore parla di molte persone morte annegate nel tentativo di attraversare il Rio Grande. Una foto,tra le tante, quella che testimonia il ritrovamento dei corpi di un uomo salvadoregno e di sua figlia di quasi 2 anni, a faccia in giù in acque poco profonde lungo il lato messicano del Rio Grande, è diventata il simbolo di questo orrore.

Il Centro Immigrati Clint al confine con il Texax
AP Photo/Cedar Attanasio

Trump ha detto di essere “molto preoccupato” per le condizioni al confine, ma poi ha aggiunto che le cose ora vanno “molto meglio rispetto a quando c’era Obama al potere”. Michael Bochenek, un avvocato di Human Rights Watch ha dichiarato: “Non eravamo al corrente del tipo di condizioni di sovraffollamento in cui si trovavano così tanti minori “non accompagnati” nelle celle di pattuglia della Border Patrol come abbiamo visto a Clint”. Sabato, l’ICE ha ritardato un raid anti-immigrati. La CBP, che è l’agenzia che cattura in prima battuta i migranti, che sono perlopiù genitori e bambini, che attraversano il confine messicano, ha affermato che settimanalmente vengono arrestate decine di migliaia di genitori e bambini. Da maggio sono stati registrati 84.500 arresti. Sulla scia delle dimissioni di Sanders, la repubblicana democratica Bennie G. Thompson del Mississippi, presidente della commissione per la sicurezza interna della Camera, ha detto: “Semplicemente non ci sono scuse per le terribili condizioni in cui bambini e famiglie sono trattenuti al confine”. Jennifer Quigley, direttrice della difesa dei rifugiati di Human Rights First, ha invitato il Congresso a indire un’ audizione sul trattamento dei giovani. “I funzionari dell’amministrazione Trump devono essere ritenuti responsabili per la disonorevole risposta alla situazione al confine”, ha dichiarato. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!