Viaggi

VACANZA? SI GRAZIE MA SOLO PER ADULTI

In Germania è in aumento costante la richiesta di pacchetti vacanze "only adults", ossia senza bambini e figli al seguito. Un'occasione per rivivere una seconda luna di miele per alcuni, voglia di vivere un'esperienza diversa o un'esigenza personale per altri. Ne parlano con What-u Stefano Pompili, direttore generale Veratour ed Emmer Guerra, brand manager di Going

villaggio Veraclub Sunset Beach Zanzibar

di Carol Bianchi

Fino a un decennio fa le vacanze erano pensate a misura di bambino, dai più piccoli ai più grandi, insomma tutto ma proprio tutto diventava più appetibile se soddisfava prevalentemente le loro necessità. Pochissimi erano i tour operator che prevedevano pacchetti turistici ritagliati sulle esigenze di “soli adulti”.

Ora invece pare che il numero di quest’ultimi sia aumentato in maniera esponenziale. Vuoi perché si fanno sempre meno bambini, vuoi perché i bambini, spesso in vacanza, (per fortuna non tutti), sono troppo rumorosi e tra l’altro, se pure mal gestiti, riescono a trasformare qualsiasi luogo di relax in un vero e proprio inferno.

Nel 2016 il sito tedesco “Urlaub-ohne-kinder” (letteralmente “vacanza senza figli”) segnalava circa 700 hotel solo per adulti. Oggi il numero è salito a più di 1.300 strutture sparse in tutto il mondo. E in Europa ne vantiamo addirittura il primato, con 852 realtà.

Insomma il child free è sempre più gradito e richiesto. Secondo il magazine online Fvw i tedeschi, per esempio, prenotano sempre più vacanze “only adults”.

«Il nostro tour operator per esempio», ha dichiarato Jörg Wagner, product manager di Alltours ad oggi conta nel suo portafoglio 74 hotel per soli adulti nel suo portafoglio su un totale di circa 3.300».

Continua a leggere

VOLA L’UTILE DI SEA, +52 MILIONI RISPETTO AL 2017

Malpensa tocca quota 24,5 milioni di passeggeri, Linate, con 9,2 milioni di passeggeri, registra una flessione del 3,3%, legata prevalentemente alla cessazione dell'operatività di Air Berlin e al trasferimento di Air Italy a Malpensa

Crescono gli utili di Sea, la società di gestione degli aeroporti milanesi, di 52 milioni rispetto al 2017 toccando i 136 milioni, (quota che incorpora 25,3 milioni di svalutazione crediti Alitalia), in crescita di 52, rispetto al 2017.
Malpensa con il record di 24,5 milioni di passeggeri (+11,5% rispetto al 2017) ha superato il traffico raggiunto prima del ‘de-hubbing’ Alitalia. Linate, con 9,2 milioni di passeggeri, registra una flessione del 3,3% legata prevalentemente alla cessazione dell’operatività di Air Berlin e al trasferimento di Air Italy a Malpensa. Nel 2018 il traffico del sistema gestito da Sea ha raggiunto un totale di 33,8 milioni di passeggeri, con una crescita del 7% rispetto al 2017, valore superiore alla media nazionale (+5,9%) a quella europea (+4,8%).
Sul piano finanziario, i ricavi sono stati di 684 milioni (+5,5%) mentre il margine operativo lordo (Ebitda) ha raggiunto i 282 milioni. La posizione finanziaria è negativa per 399 milioni, in miglioramento di 109 milioni rispetto a fine 2017.

A DUBAI SAN VALENTINO SI FESTEGGIA SULLE NOTE DI LADY GAGA


La fontana di Dubai offre un fantastico spettacolo di 30 minuti con getti d’acqua che raggiungono i 140 metri, con musica e luci. Indirizzo: Fashion Parking – Dubai Mall – Sheikh Mohammed bin Rashid Blvd – Dubai – Emirati Arabi Uniti.
Telefono: +971 4 567 2030

La cantante americana Lady Gaga ha conquistato il mondo con la sua interpretazione del film candidato agli Oscar “A Star is Born” . 
Diretto da Bradley Cooper, al suo debutto come regista, il film è un remake della pellicola “È nata una stella”, diretta nel 1937 da William A. Wellman e si tratta del terzo rifacimento dopo il musical del 1954 e il musical rock del 1976. Quello che rende ancora più speciale questo film sono le musiche, in particolare il brano “I’ll Never Love Again”, cantato alla fine del film da Lady Gaga, che tocca i sentimenti più profondi dell’animo .

Continua a leggere

Case history Dietro il marchio LA FABBRICA DEI SOGNI: «I VIAGGI? DEVONO ESSERE INDIMENTICABILI»

Laura Baccanelli, direttore tecnico del tour operator La Fabbrica dei Sogni spiega com'è nata la sua azienda e offre ai lettori di What-u qualche consiglio utile per visitare posti davvero speciali

Laura Baccanelli, direttore tecnico de La Fabbrica dei Sogni

di Maria Sole

«Un nome che lascia tanto all’immaginazione, quello della “Fabbrica dei sogni”, un tour operator specializzato nei viaggi tailor-made, che ti fa venire subito la curiosità di sapere qualcosa in più sulla sua storia e i viaggi che propone al pubblico. Così What-u ha incontrato Laura Baccanelli, che ne è il direttore tecnico, per farsi spiegare che cosa c’è oltre il marchio di un’azienda che con un fatturato di oltre 6 milioni di euro, è tra i top five tour operator specializzati in viaggi tailor-made».

Come e perché nasce La Fabbrica dei Sogni?

«La Fabbrica dei sogni nasce dal desiderio di non vendere solo “viaggi”, ma di costruire sogni su misura riuscendo a captare le fantasie delle persone trasformandole in realtà grazie all’incontro di gavette molto diverse, esperienze di agenti di viaggio con un know how sperimentato e consolidato in destinazioni differenti, ma con un’unica grande passione per questo lavoro e per il mondo, affascinante meta di conoscenza. La scelta di diventare tour operator nel 1993 è stata obbligata e lo spostamento a Milano un’ennesima sfida per la nostra azienda».

Quali viaggi propone?

«Gli Stati Uniti sono la nostra destinazione di punta dove copriamo moltissime mete. Per chi sta pensando di programmare un viaggio negli States il nostro consiglio, anche se sembra banale, è quello di prendere una cartina geografica e decidere sulla carta che cosa si vuole andare a visitare. Da tenere presente è che di prassi per un viaggio nella parte orientale occorre mettere in preventivo un soggiorno di almeno 7 notti mentre per un viaggio nella parte occidentale consigliamo un soggiorno non inferiore alle 10 notti. I parchi sono un must. Fra i piu’ importanti parchi dell’est vale la pena visitare, l’Acadia nel Maine, il Great Smoky Mountains tra il North Carolina e il Tennessee e  l’Everglades in Florida. Nella parte ovest l’Arches, il Bryce Canyon, il Canyonlands, il Capitol Reef, lo Zion, il Grand Canyon, il Petrified Forest, il Mesa Verde, il Rocky Mountain, la Death Valley, il Sequoia e Kings Canyon, lo Yosemite, lo Yellowstone e il Grand Teton.

Continua a leggere

Consigli di viaggio…. ADVENTURE OVERLAND

What-u ha intervistato Laura Pasqualini, Travel Designer di Adventure Overland


Laura Pasqualini, Travel Designer di Adventure Overland

“Siamo quelli da oltre 50 anni portiamo gli Italiani nel mondo con vacanze avventura e non solo con la fantasia. A piedi in tutto il mondo, ma anche con gli sci, le ciaspole, i fuoristrada, le bici … sui sentieri dell’Himalaya, del Sud America, in vetta al Kilimanjaro o lungo i sentieri della Lapponia “.
Questo il claim del tour operator Adventure Overland, il primo Tour Operator italiano, che ha portato in Italia il concetto di Trekking nel Mondo affermandosi subito nel difficile settore del viaggio avventura. Così, visto che già a febbraio, c’è chi comincia a pianificare le vacanze, What-u ha intervistato Laura Pasqualini, Travel Designer di Adventure Overland, una tra le più esperte “tour leader” sulla piazza, perennemente con la valigia in mano, il cui compito è proprio quello di trasformare un viaggio in un’esperienza indimenticabile, grazie all’esperienza maturata in giro per il mondo e la conoscenza approfondita dei luoghi.

Continua a leggere

ECCO I VIAGGI DA SOGNO SECONDO LA CLASSIFICA DI EDREAMS ODIGEO

Per il terzo anno consecutivo eDreams ODIGEO, tra le agenzie di viaggi online leader in Europa, pubblica i dati in merito alle abitudini di prenotazione dei viaggiatori, alle mete dove hanno trascorso le vacanze e alle destinazioni in voga nel 2019


L’isola di Mactan si trova sul Canale Mactan, di fronte a Cebu City, nel sud-est delle Filippine. È moderno e tuttavia ha mantenuto il suo verde e presenta incantevoli spiagge sabbiose e buoni punti di immersione al largo delle isole vicine

Per il terzo anno consecutivo eDreams ODIGEO, tra le agenzie di viaggi online leader in Europa, pubblica i dati in merito alle abitudini di prenotazione dei viaggiatori, alle mete dove hanno trascorso le vacanze e alle destinazioni in voga nel 2019.


Ilha do Sal (o semplicemente Sal) è un’isola dellarcipelago di Capo Verde. Il suo nome significa Isola del Sale

Il Report European Traveller Insights  conferma che sono oltre due quinti (42%) i viaggiatori che prenotano via mobile su eDreams ODIGEO, ben oltre la media del settore viaggi in Europa (28%), confermando che il cellulare è un compagno insostituibile. La personalizzazione continua ad essere un altro elemento importante nella scelta del viaggio, con un aumento del 28% su base annua di utenti che optano per il pacchetto volo più hotel, in grado di soddisfare il più possibile le loro esigenze.

Continua a leggere

ISOLA DELLA CALIFORNIA OFFRE FINO A 130.000 DOLLARI L’ANNO PER LA GESTIONE DI UN B&B

SAN FRANCISCO (CALIFORNIA). Una società senza fini di lucro, è alla ricerca di candidati, per la precisione di una coppia o 2 persone per la gestione di East Brother Light Station B & B, che si trova  su un’isola nella baia di San Francisco e ospita un faro del 1874 di proprietà della Guardia costiera degli Stati Uniti, finora usato per uso pubblico. Obiettivo? Quello di mantenere in vita questo faro con i proventi derivanti dall’attività commerciale del B&B.   


Che Rodgers and Jillian Meeker i due attuali guardiani

Luogo suggestivo, considerato sal 1979 uno dei più famosi ed esclusivi della California, per rientrare nella rosa dei candidati bisogna avere due requisiti; possedere una licenza di guardia costiera e poi cavarsela in cucina, e quindi non è necessario essere dei cuochi stellati.

Continua a leggere

2018: I MIGLIORI HOTEL IN ITALIA E NEL MONDO. QUALI LE DESTINAZIONI EMERGENTI?

Baros Maldive

Nel 2017, le famiglie nell’Unione europea (UE) hanno speso l’8,8% della spesa totale per consumi in “ristoranti e alberghi”. Ciò rappresenta una spesa totale di quasi 740 miliardi di euro, pari al 4,8% del PIL dell’UE o di 1400 euro per abitante dell’UE.

Baros Maldive

Dove si preferisce spendere i propri soldi in ristoranti e alberghi ? A Malta, Cipro e in Spagna. Mentre in Romania, Polonia e Lituania si spende meno.

Nell’UE, nel 2017, la quota della spesa delle famiglie destinata a “ristoranti e alberghi” era maggiore a Malta (20,2%), a Cipro (17,5%) e in Spagna (16,8%) e poi a seguire, in Grecia (15,4%) e in Irlanda (14,8%) ). Mentre le corde della borsa si sono strette per la Romania (3,1%), la Polonia (3,6%) e la Lituania (3,7%) .

La quota delle spese per ristoranti e alberghi è aumentata principalmente a Malta

Tra il 2007 e il 2017, la quota di “ristoranti e alberghi” nella spesa totale delle famiglie è cresciuta nella maggior parte degli Stati membri. In particolare, il più alto aumento su questo periodo di 10 anni è stato registrato a Malta (dal 15,5% della spesa totale delle famiglie nel 2007 al 20,2% nel 2017, o un aumento di 4,7 %) prima dell’Ungheria (+ 2,8%) e Cipro (+2,7 %). Al contrario, la quota di “ristoranti e alberghi” nella spesa totale delle famiglie è diminuita tra il 2007 e il 2017 in Romania (dal 5,0% nel 2007 al 3,1% nel 2017, o una diminuzione di 1,9%), seguita dalla Slovacchia (-0,6%) e Finlandia (-0,1%), mentre è rimasta stabile in Spagna.

Continua a leggere

QUANTI PASSEGGERI HANNO VIAGGIATO IN AEREO NELL’UNIONE EUROPEA?

Ecco lo strumento per sapere quali sono gli scali e le rotte più trafficati

L’anno scorso più di un miliardo di passeggeri hanno viaggiato per via aerea nell’Unione europea. E sapete quali sono gli aeroporti più trafficati del vostro Paese e quali le destinazioni più popolari?

Tra gli aeroporti più trafficati d’Europa ai primi posti ci sono Londra-Heathrow e Parigi-Charles de Gaulle. In totale hanno totalizzato oltre 2,2 milioni di passeggeri su una rotta verso gli Stati Uniti. Riuscite a indovinare il percorso?

Gli aeroporti di Amsterdam Schiphol, Frankfurt-Main e Adolfo Suarez di Madrid-Barajas sono stati particolarmente utilizzati per il volo verso altre destinazioni europee. Volete sapere quali?

Continua a leggere

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall’articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall’articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall’articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l’offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.

FOLLOW US
Ultimi articoli