[gtranslate] ERNST DI HANNOVER HA UN NUOVO AMORE: L'ARTISTA CLAUDIA STILIANOPOULOS - WHAT-U

Claudia Stilianopoulos con Ernst di Hannover

Dopo tanti scandali ed eccessi, Ernst di Hannover, consorte (ma solo sulla carta) di Caroline di Monaco e padre della quarta figlia della principessa, Alexandra, ha trovato un nuovo amore. Il primo a parlarne il magazine tedesco Bunte seguito a ruota da quello spagnolo ¡Hola!. Lei si chiama Claudia Stilianopoulos è una rinomata artista famosa per le sue sculture, quadri, foto dove talvolta aggiunge un pizzico di trasgressione e che espone per le strade di Madrid, e dovunque si trovi, senza alcuna esitazione. Come quando ha esposto delle opere che aveva realizzato con materiali di riciclo che lei stessa aveva raccolto per strada trasformandole in sculture raffinate con la sua stampante 3D in un ristorante mentre cenava. Figlia della scrittrice Pitita Ridruejo, che tuttora la chiama “Clo” come quando era piccola, ha 47 anni e attualmente risiede a Madrid. Nonostante sia sempre fuggita dai riflettori, Claudia è balzata alle cronache per avere dichiarato al  quotidiano El Mundo di avere assistito a un miracolo, ossia di avere visto la Madonna quando aveva 10 anni (non dimentichiamo che la madre è un’esperta di apparizioni mariane, ndr).

Claudia, artista poliedrica

Nel 1998 ha fondato la Casa deClo a cui ha collaborato l’allora marito, Juan Garaizábal, e padre delle sue due figlie, dal quale ha divorziato dopo 17 anni di matrimonio, e che in seguito è diventata deClo, la sua attuale compagnia. Dal 2012 al 2014 è stata direttrice di Espacio 51, una galleria d’arte dove gli artisti guadagnavano il 100% di ciò che vendevano. E poi nel 2014 si è trasferita a Londra per superare la crisi economica che in Spagna aveva colpito anche il mercato dell’arte.

Claudia ha sempre venduto le sue opere in tutto il mondo, continuando a mettere in piedi progetti, come la Fondazione Progetto Pios, a cui dedica molti sforzi dal 2019. Ha due siti web personali: declo.es  (chi si prova a collegare legge la seguente dicitura: Coming Soon, Get ready, something cool is coming!) e claudiastilianopoulos.com (entrambi segnalati sul suo profilo registrato su Linkedin. E due profili su Instagram, uno personale, chiuso al grande pubblico, dove si legge la dicitura “privato”, che significa che è visibile solo per chi ha avuto il beneplacito per l’accesso, e uno che usa solo per pubblicare le sue opere.  

Ora il principe Ernst di Hannover con lei sembra avere ritrovato il sorriso e il buonumore. Ma soprattutto sembra sia riuscito a lasciarsi alle spalle brutti episodi come quando alcuni anni venne accusato di avere impugnato un coltello e ferito un agente della polizia chiamata proprio da lui per segnalare che si trovava in pericolo. Quel gesto gli costò un ricovero coatto presso l’ospedale psichiatrico di Vöcklabruck, un comune austriaco di poco più di 12mila abitanti nel distretto di Vöcklabruck, nell’Alta Austria, di cui è il capoluogo. All’epoca il  principe diede una lettura diversa dei fatti: “Ho avuto un calo glicemico, ho chiamato un’ambulanza che è arrivata con degli agenti, uno dei quali mi ha aggredito”.

Un altro fattaccio che lo ha coinvolto quello della rissa in Kenya in discoteca che gli è costata 200 mila euro di risarcimento. E poi i ricorrenti problemi di salute, causati dagli eccessi con l’alcol, a causa dei quali è stato ricoverato in un ospedale austriaco con emorragie interne e pancreatite. Già nel 2005 fu portato d’urgenza in un ospedale di Monaco, dove ha rischiato di morire e al matrimonio del figlio Christian ha vissuto nuovamente un episodio simile.

Rapporti famigliari distrutti quelli di Ernst, non solo quello con Carolina, ma anche con il suo primogenito Ernst Jr contro il quale ha intentato una causa per disconoscere il suo matrimonio con Ekaterina Malysheva.

Carolina di Monaco con Ernst di Hannover assieme

Carolina non ha mai chiesto il divorzio

Eppure nonostante tutti questi scandali Carolina di Monaco non ha mai chiesto il divorzio. C’è chi dice per convenienza, ma in realtà le vere ragioni non sono mai venute a galla.  Quello che è certo è che la pazienza e la resilienza di Carolina, che dopo la tragica morte del marito Stefano Casiraghi, invece di essere supportata da un uomo paziente e amorevole, ha dovuto fare i conti con un uomo provato e consumato dai rancori, e molto altro, andrebbero premiate con una laurea ad honorem.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY