•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  

Durante la plenaria di maggio gli eurodeputati hanno chiesto un pacchetto da 2mila miliardi di euro per il rilancio post-COVID-19

Fondo per la ripresa

Il Parlamento ha chiesto un pacchetto da 2mila miliardi per rilanciare l’economia europea a seguito della crisi causata da COVID-19. In una risoluzione adottata venerdì 15 maggio gli eurodeputati hanno detto che i fondi dovrebbero essere distribuiti per lo più tramite sovvenzioni e hanno chiesto alla Commissione europea di non usare cifre fuorvianti

Piano d’emergenza per il bilancio UE

Gli eurodeputati vogliono che la Commissione prepari un piano d’emergenza che garantisca la continuità dei finanziamenti dell’UE nell’eventualità in cui il bilancio a lungo termine non sia pronto entro il 1 gennaio 2021. L’idea di fondo della risoluzione adottata mercoledì è creare una rete di protezione per le persone e le organizzazioni che beneficiano dei fondi europei ed evitare interruzioni ai programmi dell’UE

“I cittadini europei devono essere posti al centro di un’ambiziosa strategia di ripresa”, è quanto affermano i membri del PE in una risoluzione sul futuro bilancio a lungo termine dell’UE e sul piano di ripresa che seguirà alla pandemia di COVID-19. Il PE chiede un pacchetto globale di investimenti pubblici e privati per 2000 miliardi di euro. Il pacchetto dovrà essere incentrato sul fondo di ripresa, inteso a fornire assistenza principalmente sotto forma di sovvenzioni. Il Parlamento chiede che il fondo sia inserito nel prossimo bilancio settennale dell’UE, il cui avvio è previsto nel 2021. Il rilancio economico dovrà avvenire in aggiunta e non a scapito dei programmi esistenti. Per permettere all’UE di far fronte a queste aspettative, senza un aumento dei contributi degli Stati membri, il Parlamento ha insistito sul fatto che si trovino nuove fonti di entrate per l’UE. “Non è il momento di abbassare le nostre ambizioni e di accontentarci di un piano e di un bilancio che non siano all’altezza delle sfide che ci attendono”. Nei programmi dei legislatori europei c’è l’obiettivo che l’economia dell’UE disponga di mezzi migliori per fronteggiare emergenze come la pandemia di Coronavirus con la creazione di un nuovo programma sanitario europeo. Il fondo di ripresa quindi dovrà affrontare le ineguaglianze e mitigare le ripercussioni economiche e sociali della crisi. Ciò significa dare sostegno a piccole e medie imprese, consumatori, lavoratori e famiglie. Il Parlamento è stato categorico sulla necessità che Green Deal e agenda digitale europea siano una priorità nel prossimo bilancio a lungo termine e nella strategia di ripresa. Se le richieste dei parlamentari non saranno accolte, il Parlamento ha dichiarato che farà ricorso al potere di veto.

App di tracciamento

In un dibattito giovedì, i deputati hanno ribadito che tutte le applicazioni di tracciamento dei contatti usate per frenare la diffusione del Coronavirus devono rispettare la vita privata e che l’uso dei dati personali deve essere minimo e temporaneo

Vaccini e cure

Nella giornata di giovedì 14 maggio gli eurodeputati hanno discusso su come velocizzare lo sviluppo di un vaccino e di medicinali per il trattamento contro COVID-19, sottolineando che devono essere resi accessibili a tutti

Ungheria

Gli eurodeputati hanno esortato la Commissione e il Consiglio a tutelare la democrazia e lo stato di diritto in Ungheria. Nella discussione di giovedì molti membri del Parlamento hanno sottolineato che le misure d’emergenza prese nel paese per frenare la pandemia non sono in linea con le regole dell’UE

Trasporti

Venerdì 15 maggio, il Parlamento ha approvato le misure per semplificare i requisiti nel settore dei trasporti per navi e compagnie aeree e ferroviarie, con l’obiettivo di minimizzare gli effetti della pandemia sul settore

Altre tematiche

Mercoledì 13 maggio sono state approvate le nuove norme sulle etichette per gli pneumatici che daranno ai consumatori la possibilità di acquistare le gomme in base a consumo di carburante, aderenza sul bagnato e livello di rumore. Sempre mercoledì il Parlamento ha approvato i requisiti per il riutilizzo dell’acqua in agricoltura. Le norme proteggeranno le persone e l’ambiente e aiuteranno a prevenire carenze idriche

In una serie di voti il Parlamento ha approvato l’esecuzione del bilancio dell’UE del 2018 per la maggior parte delle istituzioni e agenzie dell’UE. Tuttavia gli eurodeputati hanno rinviato l’approvazione dei conti del Consiglio sostenendo di non aver ricevuto tutte le informazioni richieste


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
Translate »
error: Content is protected !!