SUPERRARE, IL SITO CRYPTO ARTE PIÙ QUOTATO DEL MONDO METTE ALL'ASTA DE METAEVERSE - WHAT-U

Da sinistra, Matteo Mauro ed Emanuele D’Ascanio

Il 10 Febbraio 2022 SuperRare.com, il sito di crypto arte più quotato al mondo, metterà all’asta De Metæverse, un’opera NFT realizzata a quattro mani da Matteo Mauro e Emanuele Dascanio, due artisti che utilizzano tecniche pittoriche opposte, e che hanno deciso di fondere le loro arti in questo straordinario lavoro.

Considerato uno dei più bravi disegnatori del mondo, utilizzando una delle tecniche più antiche e classiche, il disegno a grafite e carboncino, Emanuele Dascanio realizza opere d’arte di straordinaria bellezza, alcune delle quali vendute per oltre 500 mila dollari. Con tratti sapienti, in totale allineamento col modus pensandi dei grandi maestri del passato, Emanuele Dascanio riesce a ricreare luci ed ombre, profondità ed espressività nel contesto di una poetica iperrealista usando una delle tecniche più antiche e classiche: la matita

Specularmente, Matteo Mauro è quanto di più moderno e contemporaneo offra oggi il panorama artistico. Le sue opere usano il linguaggio innovativo del digitale, ricercando vecchi e nuovi metodi di espressione creativa e ricorrendo a diverse tecniche digitali di rappresentazione. Le sue linee, ordinate con un particolare algoritmo, creano un affascinante effetto luce/ombra, che lo ha reso uno degli artisti NFT più apprezzati a livello internazionale.

Ad accomunare i due artisti, entrambi italiani di nascita (milanese Dascanio e catanese Mauro), è il loro sentirsi cittadini del mondo, e la ricerca di un linguaggio espressivo personale a partire dalla reinterpretazione dell’arte classica. Un linguaggio che sappia raccontare il proprio modo di vedere il mondo esterno, ma anche il mondo interiore. Inoltre, entrambi gli artisti fanno parte della collezione permanente al Museo Macs. 

Una contaminazione di arti che ha portato alla nascita di una crypto opera di grandissima espressività. Un lavoro in bianco e nero, dove a fare la differenza sono le sfumature. Le linee si perdono in un effetto tromp l’oeil, che ci ricorda l’importanza del punto di vista, nell’arte come nella vita reale. C’è caos e ordine allo stesso tempo, elementi di un’epoca lontana e richiami ai giorni d’oggi. In primo piano vediamo una giovane ragazza dallo sguardo molto intenso, che sembra voler raccontare allo spettatore il segreto che si nasconde nel quadro.

L’opera recita il brano: “In the beginning there was Chaos, a dark Vortex, source of vertigo and confusion; This darkness gave birth to Eurinome, beautiful Goddess of all things. Her first act was to divide the Sky from the Sea; she then began an elegant dance on the waves that produced the Creative Wind, which fertilized and generated all art things from that moment on. The Metaverse is made of events not things”. (In principio c’era il Caos, un Vortice oscuro, fonte di vertigine e confusione; questa oscurità diede vita a Eurinome, bellissima Dea di tutte le cose. Il suo primo atto fu quello di dividere il Cielo dal Mare; poi iniziò un’elegante danza sulle onde che produsse il Vento Creativo, che fecondò e generò tutte le cose d’arte da quel momento in poi. Il Metaverso è fatto di eventi, non di cose).

L’asta per De Metæverse inizierà alle ore 10.00 del 10 Febbraio 2022, e partirà da una base di 1$


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Content is protected !!