[gtranslate] MELANIA SOSTIENE LA RIELEZIONE DEL MARITO PER LE ELEZIONI USA DEL 2024 - WHAT-U

Ieri Melania Trump ha rilasciato un’intervista a Fox News digital, l’emittente prediletta da Trump,  in cui ha ribadito il suo sostegno alla candidatura presidenziale del marito Donald, nel giorno in cui una giuria a New York è entrata in camera di consiglio per il verdetto nel processo civile per stupro e diffamazione intentato dalla scrittrice Jean Carroll contro il tycoon.

“Mio marito ha ottenuto un enorme successo nella sua prima amministrazione e può guidarci ancora una volta verso la grandezza e la prosperità”, ha detto l’ex first lady sfoggiando un grande sorriso mentre sosteneva la ricandidatura del marito. “Ha il mio sostegno e non vediamo l’ora di restituire la speranza per il futuro e guidare l’America con amore e forza”, ha aggiunto. Per la serie dove sparano proiettoli io semino rose. E con garbo spiega che non vede l’ora di lavorare a fianco dell’ex presidente Trump per “ripristinare la speranza per il futuro e guidare l’America con amore e forza” durante un secondo mandato alla Casa Bianca.

Melania ha poi proseguito dicendo che se avrà “il privilegio” di ricoprire il ruolo di first lady nel 2024, continuerà a dare la priorità alle iniziative incentrate sul benessere e lo sviluppo dei bambini, per garantire che abbiano il “supporto e le risorse hanno bisogno di raggiungere il loro pieno potenziale”. “Mio marito ha ottenuto un enorme successo nella sua prima amministrazione e può guidarci ancora una volta verso la grandezza e la prosperità”, ha detto l’ex first lady a Fox News Digital. Trump ha annunciato la sua campagna di rielezione del 2024 a novembre e attualmente è in testa al campo repubblicano per la nomina presidenziale del GOP. “Ha il mio sostegno e non vediamo l’ora di ripristinare la speranza per il futuro e guidare l’America con amore e forza”, ha detto Melania. I commenti dell’ex first lady sono arrivati ​​dopo aver ospitato un pranzo privato a Mar-a-Lago il 6 maggio, in occasione del quinto anniversario della creazione della sua iniziativa “Be Best” durante il suo periodo alla Casa Bianca, incentrata sul bene- essere dei bambini americani, abuso di oppioidi e sicurezza online. Da quando ha lasciato Washington DC, la signora Trump ha esteso il programma e ha fondato “Fostering the Future”, un’iniziativa “Be Best” volta a concedere borse di studio in informatica.

“Attualmente, ci sono più di 400.000 bambini nel sistema di affidamento, e c’è meno del 3% di possibilità che gli ex bambini in affidamento completino la loro istruzione universitaria. In effetti, molti finiscono per strada, senza casa”, ha detto l’ex first lady. “Il mio obiettivo è ridurre il divario e aumentare l’accesso all’istruzione superiore per coloro che lasciano il sistema di affidamento”.

Durante il suo periodo come first lady, la Trump ha ospitato tavole rotonde virtuali sull’affidamento e sul rafforzamento del sistema di assistenza all’infanzia e ha lavorato con i membri del Congresso, in particolare con il defunto rappresentante Jackie Walorski, in merito alla legislazione che garantiva finanziamenti per le sovvenzioni assegnate a giovani e giovani adulti attualmente o precedentemente in affido per aiutarli a pagare l’università, la scuola professionale o la formazione. Il disegno di legge alla fine è stato firmato dall’allora presidente Trump nel dicembre 2020. Da quando ha lasciato la Casa Bianca, l’ex first lady ha anche creato un’edizione speciale di token non fungibili (NFT). E una parte di quei proventi è stata finalizzata  per garantire opportunità di istruzione e borse di studio per i bambini nella comunità di affidamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY