GIAPPONE E CINA SI CONFRONTANO SU TEMATICHE INTERNE PRIMA DEL SUMMIT A SAN FRANCISCO - WHAT-U

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida e il premier cinese Xi Jinping. (Kyodo)

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida e il presidente cinese Xi Jinping poche ore fa si sono incontrati per confrontarsi prima dell’incontro che dovrebbe svolgersi a margine del summit dei leader del forum di cooperazione economica Asia-Pacifico a San Francisco dal 15 al 17 novembre, il primo tra i due paesi dal novembre dello scorso anno a Bangkok.

Ed esattamente come loro, anche e il massimo consigliere per la sicurezza nazionale del Giappone, Takeo Akiba, al termine del suo tour  a Pechino e il massimo diplomatico cinese Wang Yi. I due si sono scambiati apertamente opinioni sulle questioni che preoccupano i loro paesi, nonché sulle situazioni regionali e internazionali, e hanno concordato di continuare a comunicare strettamente tra loro, ha affermato il governo giapponese.

Wang si è fatto portatore delle preoccupazioni della Cina sui conflitti con Taiwan e poi ha sollevato un’altra questione che riguarda direttamente il Giappone reo del rilascio in mare di acque radioattive trattate, iniziato a fine agosto. La Cina si è opposta fermamente agli scarichi e ha imposto un divieto totale sulle importazioni di prodotti ittici dal Giappone. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Wang Wenbin, ha dichiarato giovedì in una conferenza stampa che Pechino spera che Tokyo “onori la sua dichiarazione sulla ricerca di relazioni costruttive e stabili con la Cina” e “crei l’ambiente e l’atmosfera” necessari affinché i due paesi possano impegnarsi in scambi ad alto livello. Come già detto in principio non è certo che questo colloquio a latere verrà realizzato, ma sarebbe il primo tra i due paesi dal novembre dello scorso anno a Bangkok, ha detto la fonte. Il governo di Kishida mira a riprendere le comunicazioni ad alto livello con la Cina, con le relazioni bilaterali logorate anche a causa dell’arresto formale da parte di Pechino di un uomo d’affari giapponese per presunto spionaggio all’inizio di quest’anno. Nel frattempo, i ripetuti ingressi di navi della guardia costiera cinese nelle acque vicino alle isole Senkaku, controllate dal Giappone, nel Mar Cinese Orientale, hanno ulteriormente irritato i legami tra le due potenze asiatiche. La Cina rivendica gli isolotti disabitati, chiamandoli Diaoyu. Ma il Giappone fa orecchie da mercante. Anche il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e Xi intendono tenere colloqui bilaterali.  L’incontro è stato fissato per mercoledì prossimo nella città della costa occidentale, ha detto un alto funzionario americano. Il Giappone è uno stretto alleato degli Stati Uniti in termini di sicurezza.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY