[gtranslate] SECONDA VITTORIA PER TRUMP CHE NEL NEW HAMPSHIRE BATTE LA HALEY - WHAT-U

Seconda vittoria dell’ex presidente Donald Trump alle primarie repubblicane nel New Hampshire al termine delle quali ieri martedì 23 gennaio ha sconfitto la sua rivale, Nikki Haley con il 60% dei voti conteggiati dopo le 22:00, ore locali. Di fatto l’ex presidente ha conquistato il 53,4% dei voti contro il 44,9% della Haley. Ancora una volta superando il 50% dei consensi a suo favore replicando il successo riscosso nei caucus dello Iowa dove il 15 gennaio aveva conquistato il 52% dei voti. “Doveva vincere. In realtà se la è cavata molto male”, ha detto Trump. “Ha fallito gravemente” sottolineando che la signora Haley continua a perdere e nonostante ciò si comporta come se stesse vincendo. I sostenitori di Trump però ora vorrebbero che lei abbandonasse la corsa alla Casa Bianca perché avendo oramai solo armi spuntate di fatto è diventata solo un impiccio per l’ex presidente, e a loro avviso,  agevolerebbe persino la campagna Harris-Biden. La Haley però non vuole tirarsi indietro. “Questa gara è lungi dall’essere finita”, ha detto “Ci sono dozzine di stati da percorrere. La maggior parte degli americani non vuole una rivincita tra Biden e Trump ”, ha aggiunto sottolineando anche l’età avanzata dei due.

Ma Trump è determinato a vincere e prevede già di conquistare non solo la vittoria nei prossimi  caucus del Nevada, ma anche in quelli della Carolina del Sud, di cui la Haley è stata governatore. C’è però chi oramai dà per scontato che allo scontro finale arriveranno solo Trump  e Biden, che nel frattempo, è stato dichiarato vincitore delle primarie democratiche.  “Mentre lavoriamo per arrivare alle elezioni novembre 2024, una cosa è sempre più chiara oggi: ossia che Trump è diretto verso un incontro per le elezioni generali in cui affronterà l’unica persona che lo abbia mai battuto alle urne: Joe Biden “, ha affermato Julie Chavez Rodriguez, responsabile della campagna elettorale del presidente in carica.

A darsi battaglia fra le fila dei detrattori anche quelli che portano avanti la battaglia del Never Trump e quelli disinnamorati di Biden. 

Trump però ora ha anche l’appoggio del governatore della Florida Ron DeSantis, che come è già noto si è ritirato dalla gara presidenziale ed è convinto che Trump  dominerà la competizione del Nevada dell’8 febbraio, che comprende sia le primarie che un caucus, e vincerà le primarie della Carolina del Sud del 24 febbraio, dove il suo vantaggio sulla Haley, secondo una media dei sondaggi calcolata dal sito di statistica politica FiveThirtyEight, sarà di 37 punti percentuali. La Haley, dal suo canto, ha citato un sondaggio del Wall Street Journal condotto tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre che le dava un vantaggio di 17 punti su Biden. Insomma la partita è ancora aperta. E piene di sorprese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY