[gtranslate] PRIMA TAPPA PER RINGO STARR E LA SUA BAND IN ITALIA - WHAT-U

di Patrizia Vassallo

Tutti assieme a Ringo Starr (http://www.ringostarr.com), sul palco del Lucca Summer Festival ieri, prima tappa italiana del tour mondiale della Ringo Starr And his All Starr Band, che prevede in Italia soltanto ancora due date, stasera 9 luglio in piazza degli Scacchi a Marostica in provincia di Vicenza e l’11 luglio al Parco della Musica a Roma. Facce note, anzi super note e consolidate a fianco dell’ex Beatles, Steve Lukather (http://www.stevelukather.com), chitarrista e cantante dei Toto, Gregg Bissonette (http://greggbissonette.com) alla batteria, Colin Hay (http://www.colinhay.com), voce e chitarra dei Men at Work, Gregg Rolie (http://www.greggrolie.com), tastierista di Santana e dei Journey, Graham Gouldman (http://www.grahamgouldman.info), bassista dei 10cc, Warren Ham, fiatista, tastierista e percussionista dei Kansas (http://warrenham.blogspot.com/)

Una scaletta che accontenta tutti i gusti,visto che ogni artista si esibisce con alcuni dei brani più noti del proprio repertorio a partire da Graham Gouldman, che ripropone le hits dei suoi 10cc, “Dreadlock holiday”, “I’m not in love” and “The things we do for love”, a Steve Lukather con “Hold the line” e “Rosanna”.

E poi Colin Hay, con due ex top ten dei Men at Work, “Down Under” e “Who Can it Be Now” e una voce che non conosce i segni del tempo. E Gregg Rolie che riesce a regalare emozioni da brivido con “Evil Ways”, “Black Magic Woman/Gypsy Queen e “Oye como va”.

Nessuna tentazione nostalgica per Ringo che entra ed esce dal palco, scherza con il pubblico, dice che “non importa avere i capelli bianchi, ma il cuore giovane” rivolgendo lo sguardo verso una platea non più di giovanissimi , ripetendo  “Peace and love” a tutti.  Con una  verve rimasta uguale a quella del passato da Beatles, e non solo quella. Al suono delle prime note di “Yellow Submarine” Ringo fa alzare tutti in piedi, il pubblico canta assieme a lui “Boys don’t pass me by” poi “With a little help from my friend” fino alle 23.30 quando la musica finisce. E Ringo e la sua band se ne vanno.

Forse troppo presto per chi all’ultimo ha sperato in their last encore!

(Riproduzione riservata/Patrizia Vassallo WHAT-U.COM)



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY