[gtranslate] MADONNA SUPERSTAR A CAPOCABANA, IERI HA CELEBRATO L'ULTIMA TAPPA DEL SUO TOUR PER I SUOI 40 ANNI DI CARRIERA - WHAT-U

Madonna ha colpito ancora nel segno. Perché per celebrare i 40 anni di carriera, ha organizzato un concerto indimenticabile, il Celebration Tour, iniziato lo scorso ottobre a Londra e conclusosi ieri sulla spiaggia di Capocabana a Rio De Janeiro in Brasile. Con uno spettacolo senza eguali perché ha offerto l’opportunità a tutti i suoi fan di assistere a questo evento gratuitamente, trasformando la vasta distesa di sabbia in un’enorme pista da ballo. La “Regina del Pop” ha iniziato lo spettacolo con la sua hit del 1998 “Nothing Really Matters”. Tanti gli applausi di chi si era accalcato attorno al palco e di chi ha scelto una visuale alternativa restando a bordo di motoscafi e barche a vela ancorati al largo della spiaggia. “Eccoci nel posto più bello del mondo”, ha detto alla folla Madonna, 65 anni. Sottolineando la vista sull’oceano, sulle montagne e sulla statua del Cristo Redentore che domina la città, ha aggiunto: “Questo posto è magico”. La cantante ha eseguito i suoi successi classici, tra cui “Like A Virgin” e “Hung Up”. Per l’introduzione di “Like A Prayer”, la sua testa era completamente coperta da un mantello nero, un rosario stretto tra le mani. Poi ha reso un commovente tributo alle persone morte di AIDS e mentre cantava “Live to Tell” e dietro di lei si è visto un carosello di foto in bianco e nero delle persone morte a causa di questa malattia. Successivamente, è stata raggiunta sul palco dagli artisti brasiliani Anitta e Pabllo Vittar. “Per Rio questo è stato un evento indimenticabile”, ha detto Priscila. “Madonna ha un cuore grande come il nostro”, ha aggiunto Maria Helena entrambe arrivate da San Paolo per assistere al concerto che ha raccolto su circa 6 chilometri di spiaggia, circa 1,6 milioni di persone, secondo i dati forniti dall’agenzia del turismo del municipio di Rio. Grazie anche alle 18 torri sonore che hanno garantito anche a chi era più lontano di ascoltare la sua musica per circa 2 ore. Si tratta di più di 10 volte il record di 130.000 presenze di Madonna al Parc des Sceaux di Parigi nel 1987. Il sito ufficiale di Madonna ha pubblicizzato lo spettacolo come il più grande di sempre nei suoi quattro decenni di carriera. I fan sia prima sia dopo il concerto si sono raccolti anche sotto l’hotel dove ha alloggiato Madonna il Capocabana Palace. Tante le bandiere sventolanti dalle finestre degli edifici circostanti dove di leggevano scritte come “Benvenuta Madonna, sei la migliore, ti amo”, “Madonna sei la numero uno”.

Il municipio ha prodotto un rapporto in aprile stimando che il concerto avrebbe apportato 293 milioni di real (57 milioni di dollari) all’economia locale. Secondo l’associazione alberghiera di Rio, la capacità alberghiera dovrebbe raggiungere il 98% a Copacabana. I fan provenienti da tutto il Brasile e persino dall’Argentina e dalla Francia hanno cercato Airbnbs per il fine settimana, ha affermato la piattaforma in una nota. L’aeroporto internazionale di Rio aveva previsto altri 170 voli dal 1° al 6 maggio, da 27 destinazioni, ha dichiarato il municipio in una nota. “È un’occasione unica per vedere Madonna, chissà se tornerà mai”, ha detto Alessandro Augusto, 53 anni, arrivato dallo stato brasiliano del Ceara, a circa 2.500 chilometri (1.555 miglia) da Rio. Sulla spiaggia di Copacabana si sono già svolti numerosi grandi concerti, incluso lo spettacolo di Capodanno del 1994 di Rod Stewart che ha attirato più di 4 milioni di fan ed è stato il più grande concerto rock gratuito della storia , secondo il Guinness World Records. Molti di questi spettatori sono venuti anche per vedere lo spettacolo pirotecnico di Rio, quindi un paragone più appropriato potrebbe essere con i Rolling Stones del 2006, che hanno visto 1,2 milioni di persone affollarsi sulla sabbia, secondo la polizia militare di Rio e il quotidiano Folha de Sao Paulo riportato all’epoca.



Scopri di più da WHAT-U

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!

Scopri di più da WHAT-U

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading

Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR)

Realizzazione: What-u Need to know what-u@what-u.com

DISCLAMER - PRIVACY