•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel 2017, l’8% della popolazione dell’Unione europea (UE) ha affermato in un’indagine a livello europeo che non potevano permettersi di riscaldare a sufficienza la propria abitazione. Questa quota ha raggiunto il picco nel 2012 (11%), ed è diminuita continuamente negli anni successivi.

La situazione negli Stati membri dell’UE varia. La maggior parte delle persone che hanno affermato di non potersi permettere di mantenere la propria casa adeguatamente calda è stata registrata in Bulgaria (37%), seguita da Lituania (29%), Grecia (26%), Cipro (23%) e Portogallo (20 %).

Per contro, le azioni più basse (quasi il 2%) sono state registrate in Lussemburgo, Finlandia, Svezia, Paesi Bassi e Austria.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Translate »
error: Content is protected !!